Home » » Geotermia, mozione del Movimento Cinque stelle

Geotermia, mozione del Movimento Cinque stelle

TARQUINIA - Il Movimento 5 Stelle di Tarquinia ha presentato una mozione sulla geotermia «per difendere il territorio comunale da possibili trivellazioni profonde, veri e propri pozzi minerari per impianti industriali che non vanno confusi con la geotermia per uso domestico». «Il territorio della Tuscia - spiega il consigliere d’opposizione Ernesto Cesarini -  ha un rilevante valore ambientale, agricolo, paesaggistico, naturalistico e vanta varie produzioni agricole a marchio europeo protette, da promuovere con politiche che sviluppino iniziative economiche compatibili con la salvaguardia e la valorizzazione ambientale. Allo stato attuale delle conoscenze tecnico-scientifiche, il rilascio delle autorizzazioni richieste non consente il giusto bilanciamento tra la diffusione degli impianti ad energia geotermica e la salvaguardia della salute umana, dell’ambiente e del paesaggio». Nella mozione in particolare si intende impegnare il Sindaco, la giunta e il consiglio comunale affinché deliberino: «di manifestare la propria totale contrarietà politica alla realizzazione del progetto dei pozzi geotermici da realizzarsi nel comune di Tarquinia; la propria netta contrarietà alla realizzazione di impianti geotermoelettrici industriali di qualsiasi tipo, comprese le attività di ricerca, che sono ovviamente finalizzate alla presentazione di progetti di impianti; di riaffermare che le specificità del territorio sono di tipo agricolo, turistico, ricettivo, artigianale ed è su queste linee che lo sviluppo economico deve essere indirizzato». Si chiede inoltre di «vietare trivellazioni geotermiche, prospezioni geofisiche e geomagnetiche su tutto il territorio comunale di Tarquinia, a profondità superiori ai 200 metri. Il fine e’ salvaguardare le sorgenti pubbliche ricadenti sul territorio comunale nonché tutti i pozzi privati, per uso domestico o per altri usi, applicando i principi di salvaguardia delle risorse prioritarie idropotabili ricadenti sul suolo comunale».

(14 Giu 2018 - Ore 15:56)

Commenti

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Lines and paragraphs break automatically.

More information about formatting options

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Post new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Lines and paragraphs break automatically.

More information about formatting options

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF
Civitavecchia, L'occhio

Mare (Foto di Pina Irato)

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Editore EDITORIALE LA PROVINCIA Soc. Coop., c.f. 09106271001 - Reg. Tribunale di Civitavecchia n°14/05 - ISSN 2038-5005
Redazione: Via Annovazzi, 15 - 00053 Civitavecchia. Tel. 0766.503027 - Fax 0766.581316 - Direttore Responsabile ALESSANDRA ROSATI - Testata beneficiaria dei contributi per l'editoria L.250/90 e ss.mm. e ii.- La riproduzione di tutti i contenuti del sito è vietata senza il consenso scritto dell'editore. - Privacy Policy