Pubblicato il

Corruzione, nuova bufera su Ostia

Corruzione, nuova bufera su Ostia

Finiscono in manette un ex dirigente e due imprenditori. L’ex responsabile dell’ufficio tecnico dell’edilizia privata incastrato dalle telecamere

Condividi

OSTIA – Abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito. Queste sono alcune delle accuse a vario titolo di corruzione piombate addosso a Franco Nocera (62 anni), ex dirigente responsabile dell’Ufficio tecnico dell’Edilizia privata del X Municipio ad Ostia. Insieme a lui, è scattato l’arresto per altri due imprenditori, entrambi 47enni, Stefano Polverini e Valerio Biancardi. Le ipotesi di reato sono state emesse dalla Procura della Repubblica di Roma.
Al termine delle perquisizioni, hanno provveduto all’arresto gli agenti della Squadra mobile della questura e del commissariato di Ostia – coordinati dal procuratore aggiunto di Roma, Paolo Ielo– che successivamente hanno notificato ai tre indagati una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. “Regali di cemento” è il nome con cui la Polizia di Stato ha battezzato questa operazione. Sarebbe stato tradito dall’occhio indiscreto delle telecamere l’ex responsabile dell’ufficio tecnico dell’edilizia privata del X municipio Franco Nocera, filmato mentre intascava una mazzetta. L’incontro incriminante, stando alle indagini, sarebbe avvenuto con uno dei due imprenditori finito ai domiciliari, Stefano Polverini, durante il quale quest’ultimo  sarebbe stato favorito nell’iter delle pratiche presentate all’ufficio tecnico del Municipio – diretto all’epoca proprio da Nocera –  in cambio di una somma di denaro a titolo «di parziale corrispettivo per la sua corruzione».


Condividi
ULTIME NEWS