Civonline - Quotidiano Telematico dell'Etruria http://www.civonline.it Feed Rss di Civonline Copyright 2015 Civonline http://www.rssboard.org/rss-specification info@euromediaitalia.com IT-it S├Č all'area industriale di crisi complessa http://www.civonline.it/articolo/si-allarea-industriale-di-crisi-complessaCIVITAVECCHIA - Una mozione urgente per far sì che Civitavecchia venga riconosciuta come area di crisi industriale complessa. È quella sottoscritta dal capogruppo della lista Grasso-La Svolta Fabiana Attig, la quale ha messo nero su bianco la richiesta, per cercare di voltare pagina di fronte ad una situazione ogni giorni più difficile.

Per aree di crisi complessa si intendono quei territori - in questo caso Civitavecchia ed il suo comprensorio - soggetti a recessione economica e perdita occupazionale di rilevanza nazionale e con impatto significativo sulla politica industriale nazionale, non risolvibili con risorse e strumenti di sola competenza regionale. Per Attig un quadro che purtroppo calza a pennello a Civitavecchia, complice la vertenza che si è aperta sulla centrale Enel di Torre Nord e sul phase out dal carbone previsto per il 2025 ma già anticipato dalla Spa elettrica, considerato che la centrale è praticamente ferma. L’obiettivo quindi, a detta del capogruppo della Lista Grasso, è quello di «trasformare la riconversione del polo energetico - ha spiegato - in un’opportunità per sostenere una profonda riqualificazione dell’intera economia locale e portuale, creando le condizioni per trasformare le Pmi locali in operatori capaci di operare nel settore dell’innovazione tecnologica e nuove tecnologie di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, sulla base di esperienze e know how che siano riproducibili nei diversi contesti nazionali ed internazionali».

Ecco quindi che la richiesta, rivolta a sindaco Tedesco e tutta la giunta, è quella di farsi parte attiva presso la Regione Lazio per il riconoscimento del territorio di Civitavecchia, incluse le aree portuali, come area di crisi industriale complessa. Per questo serve il coinvolgimento dell’Adsp in primis, come si legge nel testo della mozione, delle associazioni di categoria e delle organizzazioni sindacali. Il passo successivo sarà quello di definire il piano di riqualificazione e riconversione industriale per una ripresa delle attività industriali, la salvaguardia dei livelli occupazionali, attrazione di nuovi investimenti, riqualificazione e recupero ambientale con l’introduzione delle più innovative tecnologie nel settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili ed infrastrutture portuali e retroportuali a sostegno di questi piani. 

]]>
24.08.2019
Lucrezia Terenzi di Cerveteri ├Ę Miss Etruriahttp://www.civonline.it/articolo/lucrezia-terenzi-di-cerveteri-e-miss-etruriaMONTALTO DI CASTRO - Miss Italia è il gioco della bellezza. Un gioco che diverte, mette alla prova, aiuta le ragazze a crescere, a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, della tv, del cinema. Miss Italia è un sogno che per qualcuna può diventare realtà, ma per tutte costituisce un’esperienza che rimane per sempre. 

Miss Italia appassiona anche chi non vi partecipa, riempie le piazze durante selezioni e le finali regionali. Così è in tutte le tappe del lungo cammino che porta alla fase finale, così è stato ieri sera all’anfiteatro Lea Padovani di Montalto di Castro, dove si è svolta la prima delle due serate che segnano l’epilogo delle finali laziali. E, c’è da giurarci, lo sarà ancora di più questa sera, quando si assegnerà il titolo principe della nostra regione: Miss Lazio 2019.

Per il quarto anno consecutivo Montalto di Castro è quindi lo snodo per le tante concorrenti che sognano di raggiungere le prefinali e finali nazionali dell’80° concorso nazionale Miss Italia. Non a caso la località della maremma laziale è stata ribattezzata “la cittadina della bellezza”, grazie all’impegno del sindaco Sergio Caci, che ha fortemente voluto il concorso e che ha concesso ospitalità e patrocinio.

La serata di ieri si è aperta con l’ultima selezione provinciale e l’assegnazione della fascia di MISS MONTALTO DI CASTRO, che è andata alla 18enne di Borgo Quinzio MARTINA FABRIANI, castana, occhi marroni, alta 1.75, neo diplomata al liceo linguistico. Pratica fitness, ama viaggiare e fare shopping. Sogna di realizzarsi nella vita e di poter aiutare chi ne ha più bisogno.

Alle sue spalle si sono classificate Arianna Chessa e Irene Gerardi. Saranno tutte e tre in gara questa sera per Miss Lazio.

Sono stati poi assegnati due dei cinque titoli regionali in palio in questa “duegiorni” montalese: MISS ETRURIA 2019 è LUCREZIA TERENZI, 20enne di Cerveteri, capelli castani, occhi marroni, alta 174 cm. Diplomata all’Istituto Tecnico per il Turismo, pratica jogging, ama fotografare e viaggiare e sogna di diventare una brava attrice.

MISS ROCCHETTA BELLEZZA LAZIO 2019 è MARIA SOFIA CIMAROSA, 19 anni, residente a San Cesareo (RM). Castana, occhi verdi, alta 178 cm. È diplomata al liceo scientifico e studia economia all’università di Tor Vergata. Ha praticato nuoto a livello agonistico, ora fitness. Ama viaggiare e uscire con gli amici. Sogna di fare la modella.

A premiare le ragazze vincitrici, oltre al sindaco Caci, il presidente del consiglio di Montalto Fabio Valentini, la Miss Etruria uscente Chiara Bordi (terza classificata a Miss Italia, nominata dal presidente Mattarella “Alfiere della Repubblica”), che ha ricevuto dal sindaco Caci il premio “Montalto di Castro, città della bellezza etrusca”. Sul palco anche la neoletta Miss Be Much Lazio 2019 Aurora Fedeli.

Non è stato facile il compito dei giurati, che hanno dovuto esprimere il loro giudizio tra le 25 concorrenti in gara, alle prese con i vari quadri coreografici e con gli “abiti gioiello” della collezione alta moda Loredana Dell’Anno Couture.

Una delle concorrenti, Elisa Russo, è stata anche protagonista di una bellissima esibizione di danza contemporanea sulla musica di “Helium”, splendido pezzo di Sia.

E arriviamo dunque a stasera, secondo attesissimo appuntamento, che vedrà in passerella 40 concorrenti e ben 3 titoli regionali in palio ben tre: Miss Riviera Tirrenica 2019Miss Eleganza Lazio 2019 e il più ambito Miss Lazio 2019 che qualifica direttamente alla finalissima di Jesolo.

All’elezione di Miss Lazio parteciperanno anche le vincitrici degli altri titoli regionali che, in caso di successo, lascerebbero la fascia alla miglior classificata della serata.

Le ragazze sfileranno con la collezione pret’a couture “Love to Love” by Gai Mattiolo.

Ospite d’onore e presidente di giuria la “Miss Italia dei record”, la montalese Alice Sabatini.

Nel corso dello spettacolo il regista Mario Gori offrirà un omaggio agli 80 anni di Miss Italia attraverso otto videoclip dedicati ad altrettante dive del cinema e della tv italiana lanciate proprio dal concorso: Silvana Mangano (anni ’40), Sophia Loren (anni ’50), Stefania Sandrelli (anni ’60), Anna Kanakis (anni ’70)Maria Grazia Cucinotta (anni ’80)Anna Valle (anni ’90), Miriam Leone (2000) e Giusy Buscemi (2010).

La squadra che rappresenterà la nostra regione alle prefinali nazionali di Mestre (dal 26 al 29 agosto) sarà composta da 12 ragazze. Qui arriveranno 185 ragazze da tutta Italia. Solo 80 di esse però saranno qualificate alla finale di Jesolo in programma dal 30 agosto al 6 settembre, giorno della diretta TV di RaiUno, che accoglie di nuovo il concorso dopo alcuni anni.

 

]]>
24.08.2019
DiVino etrusco, gi├á raddoppiati i numeri rispetto alla scorsa edizionehttp://www.civonline.it/articolo/divino-etrusco-gia-raddoppiati-i-numeri-rispetto-alla-scorsa-edizioneTARQUINIA - DiVino Etrusco, alla prima serata raddoppiati i numeri della scorsa edizione.  In attesa di un sabato ricco di stimoli e gusto, l’evento tarquiniese si mostra già come un grande successo.
Iniziato con il favore del pubblico, numerosissimo, già dalla prima serata (il computo della vendita di ticket ed assaggi parla di un dato raddoppiato rispetto al giovedì della scorsa edizione) il DiVino Etrusco continua a mostrarsi ricchissimo di eventi, proposte e, naturalmente, gusto. Tarquinia continua a vivere il suo weekend con la kermesse enogastronomica che oggi vede una delle sue serate clou, con un’offerta di idee e stimoli per tutti i palati.
Ad aprire la serata, prima un appuntamento, alle 19, per i bambini, che a piazza Soderini giocheranno coi sapori nel laboratorio guidato da Maria Laura Nespica, con letture a cura di Alessandra Fanelli. 
Contestualmente, a piazza Cavour, nel salotto letterario allestito per l’occasione, Carlo Falzetti e Daniele Mattei guideranno il pubblico in un viaggio tra simboli, filosofia, sacralità, storia e letteratura, relativi al vino, dal titolo “Il vino ├Ę la poesia della terra? Dal simposio a Cardarelli... e oltre”. Alle 20 e 30, quindi, la premiazione della gara gastronomica “Il DiVin Magiando”, curata da Vittoria Tassoni, di Slow Food Costa della Maremma laziale: a piazza Soderini si scoprirà il nome del vincitore tra quello dei finalisti che sono Mario Alfredo Meomartini, Anna Surbera, Alessandra Boni, Carolina Arpini  e Angela Tedesco, già vincitrice della scorsa edizione. 
A seguire, show cooking del vincitore con lo chef Salvo Cravero, docente della Gambero Rosso Academy, e degustazione guidata da Carlo Zucchetti, che ha curato la parte enologica della kermesse.
Dalle 21 circa, poi, il via alle degustazioni negli stand delle aziende disseminati nel centro storico cittadino, con le attività ristorative che offrono un’ampia scelta di street food per consentire a tutti di vivere una serata piacevole e stimolante.
Dal punto di vista dell’intrattenimento – oltre alla parentesi dello spettacolo di Oscar De Summa “Stasera sono in vena”, all’interno del Museo Archeologico Nazionale, nell’ambito di ArtCity, rassegna ideata e curata dal Polo Museale del Lazio – si esibiranno Doppio Malto, Lez Bon-Ton, The Waves, Barcollo Man on Mollo, Karin Hellies, Trio d’Autore, No Brass Trio e Rock’n’Yell. Non mancheranno gli artisti di strada, con l’esibizione al tessuto aereo di Alessio e Livia e lo spettacolo col fuoco di Giovanni Nullemai, oltre ai trampolieri che gireranno lungo il percorso delle degustazioni. Chiusura di serata affidata, all’Alberata Dante Alighieri, al dj set di Black Snake Moan. L’edizione 2019 del Divino Etrusco, inserita nell’ambito di “Lazio delle Meraviglie” della Regione Lazio, è in programma dal 22 al 25 agosto ed è organizzata dal Comune di Tarquinia in collaborazione con la Proloco Tarquinia, Polo Museale del Lazio, Divini Commercianti, Viva Tarquinia, Dot Raw,Domus Artiis, Tarquinia Film Office Aps ed il patrocinio della Camera di Commercio di Viterbo.

]]>
24.08.2019
Spunta una nuova antenna: il Tar accoglie il ricorso di Iliad http://www.civonline.it/articolo/spunta-una-nuova-antenna-il-tar-accoglie-il-ricorso-di-iliadCIVITAVECCHIA - Il Tar del Lazio avrebbe accolto il ricorso di Iliad - società francese che opera nel campo delle telecomunicazioni - basato su una nota del settembre 2018 con cui lo Sportello Unico delle Attività Produttive di Civitavecchia aveva comunicato all’operatore il divieto di prosecuzione della sua attività di installazione di una nuova stazione radio base. L’intenzione della società, infatti, era quella di installare un ripetitore sul territorio comunale. Iliad ha fatto notare di aver presentato una Scia al Comune e all’Arpa Lazio di riferimento, congiuntamente alla proprietaria dell’infrastruttura, la società Galata, per l’installazione di tre antenne e tre parabole. Arpa, a quanto pare, aveva espresso un parere favorevole, ma il Comune aveva ritenuto sussistenti i presupposti per sospendere il procedimento in autotutela; decisione contestata proprio da Iliad. L’operatore infatti aveva ritenuto illegittimo il provvedimento, per erronea applicazione del regolamento comunale in tema di errata collocazione dell’impianto, e per la pretesa della presentazione di una polizza di assicurazione per un massimale di 12 milioni di euro contro danni alle persone o alle cose derivanti dai lavori di Iliad. Il TAR ha ritenuto il ricorso di Iliad fondato, in quanto l’intervento in questione era finalizzato all’installazione di una nuova stazione radio da posizionarsi sulla struttura porta antenne dell’azienda Galata, previo adeguamento della stessa. L’intervento del Comune, basato sul proprio regolamento, ha invece considerato l’impianto già esistente; in caso di costruzione di un nuovo impianto, invece, non erano presenti preclusioni assolute in merito alla sua collocazione. Nell’accogliere il ricorso, dunque, il TAR ha stabilito con sentenza del 22 Agosto 2019 che vadano annullati il divieto di prosecuzione dell’attività e l’obbligo di rimuovere gli eventuali “effetti dannosi dell’attività”. Il Comune di Civitavecchia dovrà inoltre rifondere a Iliad le spese di giudizio pari a 1500 euro.

 

]]>
24.08.2019
Talete: ''La societ├á ha inviato le opportune comunicazioni''http://www.civonline.it/articolo/talete-la-societa-ha-inviato-le-opportune-comunicazioniTARQUINIA – Non è tardata ad arrivare la risposta della Talete all’esposto del Codacons sui disservizi che hanno comportato l’assenza di acqua a Marina Velka. “Nel merito della denuncia preannunciata dall’associazione Codacons apparsa sulla stampa - precisa Talete - in data 22/08/2019 è stata inviata con nota prot.  n. 19/14436 una comunicazione indirizzata al Comune di Tarquinia, al Consorzio Pian di Spille ed al Consorzio Voltunna preannunciando la necessaria interruzione del flusso idrico a causa di urgenti e improcrastinabili lavori di riparazione alla condotta adduttrice che alimenta il serbatoio di Marina VelKa volti a scongiurare problematiche maggiori a partire già dal fine settimana».  
«In merito allo stesso intervento - aggiunge Talete - è stato trasmesso agli organi di informazione un comunicato stampa che è stato divulgato da vari giornali; inoltre sempre in data 22/08 l’ufficio Consortile di Marina VelKa ha affisso nella propria bacheca apposito cartello per informare i residenti. Per quanto riguarda l’assistenza ai clienti si comunica che per la segnalazione di guasti ed emergenza è attivo il numero verde 800226678. Tanto si doveva - conclude Talete - per diritto di informazione».

]]>
24.08.2019
Forza Italia: ''Il Comune rischia il dissesto finanziario'' http://www.civonline.it/articolo/forza-italia-il-comune-rischia-il-dissesto-finanziarioCIVITAVECCHIA - «Il Comune rischia il dissesto finanziario». È l’allarme lanciato dal gruppo consiliare di Forza Italia che chiede una riunione urgente in maggioranza alla presenza dell’assessore al bilancio Emanuela Di Paolo «nella prima data utile, per comprendere cosa si può fare per evitarlo».  A preoccupare è l’ennesima tegola dei 2 milioni persi dell’Adsp. «L’Amministrazione perde soldi già iscritti a bilancio - spiegano - i vecchia amministratori  esultano come se non fossero soldi anche loro, in quota parte, in quanto pubblici. Chiaramente, i danni si vedono - hanno concluso gli azzurri - tra Sgr, accordo con l’Autorità di sistema e beni comunali finiti all’asta giudiziaria, i milioni da trovare per far quadrare il bilancio si accumulano». 

]]>
24.08.2019
Tre anni fa il terremoto del centro Italia: il ricordo della Protezione Civile http://www.civonline.it/articolo/tre-anni-fa-il-terremoto-del-centro-italia-il-ricordo-della-protezione-civileCIVITAVECCHIA - Tre anni fa il terremoto che scosse il centro Italia, avvertito anche nel comprensorio. Allora, come accaduto anche per l’Abruzzo e per l’Emilia Romagna, la Protezione civile si mise subito a disposizione. Lo ricorda il coordinatore dell’unità di crisi, Valentino Arillo. “Subito partirono le squadre cinofile di ricerca in direzione Amatrice – ha spiegato - strada facendo la responsabile di settore Manuela Albertini cercò di mettersi in contatto con un nostro volontario dell'unità cinofila che aveva la famiglia proprio ad Amatrice, purtroppo la risposta fu ' la casa è crollata, loro sono dentro' . Era Carlo Grossi, che nel sisma del 2016 ha perso i suoi due figli. La rabbia, la corsa contro il tempo, le strade bloccate dalle macerie, le diverse indicazioni  per raggiungere il centro di Amatrice, ma anche le frazioni erano rase al suolo, come i paesi limitrofi”. Nel frattempo da Civitavecchia si preparava la colonna mobile con tende, brande e cucina da campo, a disposizione di popolazione e soccorritori. “Insieme alle squadre cinofile giunsi anche io con alcuni responsabili della logistica, segreteria e telecomunicazioni – ha ricordato Arillo - nel frattempo le vittime aumentavano come anche i soccorritori. Ricordo le telefonate degli amici giornalisti che chiedevano la situazione in tempo reale e cosa la città di Civitavecchia poteva fare, subito si susseguirono le telefonate dei Sindaci del comprensorio e dell'avvocato Vincenzo Cacciaglia, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, che mi rivolse una semplice domanda: “ Comanda' che possiamo fare?” Dalla mia risposta e dalle diverse sollecitazioni che ebbi nel corso della giornata, nacque il il Tavolo interistituzionale della Solidarietà”.  Nel frattempo i cittadini hanno contribuito con il cuore che li contraddistingue alla raccolta di beni di prima necessità. “Nei giorni seguenti sono ritornato a Civitavecchia – ha spiegato Arillo - ho incontrato imprenditori che da sempre sono al nostro fianco nelle emergenze, i direttori dei supermercati, la Fondazione Ca.Ri.Civ. Pianificammo il da farsi; due giovani artisti misero in piedi il primo concerto Artisti per Amatrice, poi dopo la scossa del 30 ottobre fu istituita l'associazione Artisti per la Solidarietà, che insieme alla Fondazione e al Tavolo per la solidarietà, oggi con la presidente Gabriella Sarracco, ancora raccolgono fondi per la colonna mobile ed aiuti in caso di emergenza. A tre anni di distanza colgo l'occasione per fare un appello per sensibilizzare i cittadini affinché possano avvicinarsi al mondo del volontariato di Protezione Civile e del soccorso, abbiamo bisogno di persone con patenti di tipo C-D, cuochi, elettricisti, idraulici, meccanici e falegnami. Un appello alle aziende locali tutte, alle istituzioni affinché possano acquistare un mezzo per il trasporto delle Unità Cinofile, una tenda di grandi capacità da adibire a mensa vista anche la nuova cucina mobile campale in dotazione”.

]]>
24.08.2019
Chiude storico ristorante: locali lasciati nel degradohttp://www.civonline.it/articolo/chiude-storico-ristorante-locali-lasciati-nel-degradoLADISPOLI – Chiude uno degli storici ristoranti di Ladispoli. Dopo oltre 40 anni di attività l'ufficiale giudiziario è intimato la riconsegna dei locali al legittimo proprietario. Svuotato il locale le chiavi sono state riconsegnate, ma all'interno i proprietari hanno trovato di tutto e di più. «Abbiamo dovuto inviare una ditta specializzata per un sopralluogo che ha determinato la necessità impellente di un pronto intervento – hanno spiegato i proprietari delle mura – In quel locale c'era il delirio. Le condizioni di quel posto sono drammatiche sia dal punto di vista igienico sanitario che dell'incuria generale. Siamo molto amareggiati anche per il recente encomio conferito. Stiamo provvedendo a nostre spese a ripristinare la situazione – hanno proseguito – Cercheremo di risolvere l'incresciosa questione il prima possibile nonostante i danni economici subiti e subendi, per il decoro della città». I proprietari delle mura si dicono «offesi da quanto sta accadendo». E per cercare di far comprendere meglio la situazione hanno puntato i riflettori sulle condizioni in cui è stato lasciato il locale «scusandoci per eventuali disagi arrecati anche al vicinato – hanno detto – non per nostra responsabilità o volontà ma per negligenza e non rispetto da parte di altri». I fili del quadro elettrico scoperti, rifiuti ovunque, la carta da parati strappata e una cucina da incubo insieme a mobilia abbandonata a se stessa che rende gli spazi inagibili.

]]>
24.08.2019
Tvn, l'allarme della Fiom: ''Manutenzioni ancora ferme e nessun segnale di ripresa''http://www.civonline.it/articolo/tvn-lallarme-della-fiom-manutenzioni-ancora-ferme-e-nessun-segnale-di-ripresaCIVITAVECCHIA - Sembrerebbe che Enel abbia chiesto la sospensione del servizio relativo allo smaltimento di alcuni scarti delle lavorazioni. È questo l’ultimo campanello di allarme scattato alla centrale di Torre Nord. La conferma la Fiom Cgil, che si starebbe muovendo proprio per chiarire la questione. La preoccupazione è tanta e si attende il mese di settembre per capire se e come sarà possibile dare una svolta a questa vicenda. «Al momento - ha confermato il segretario della Fiom, Giuseppe Casafina - le manutenzioni sono ancora ferme e non sembra esserci alcun segnale di ripresa. Anzi, la sospensione di questo ulteriore servizio, tra l’altro già al minimo considerata la scarsa attività della centrale, conferma proprio che non c’è volontà di invertire la rotta e nessuna previsione di ripresa. Un aspetto che non possiamo non interpretare negativamente». La Fiom attende la convocazione del consiglio comunale aperto sul tema, proprio per poter avere un riscontro diretto. Anche perché le procedure di licenziamento o cassa integrazione vanno avanti, come quella della Mcp. Nel frattempo però si dice preoccupata per quanto sta avvenendo a livello governativo. «Con nuove elezioni - ha concluso Casafina - rischiamo una brusca frenata alle discussioni avviate con le diverse istituzioni». 

]]>
24.08.2019
Il mercatino di Forte dei Marmi conquista S. Marinellahttp://www.civonline.it/articolo/il-mercatino-di-forte-dei-marmi-conquista-s-marinellaSANTA MARINELLA – Ottimo successo per il mercatino che si è tenuto in settimana a Lungomare Marconi. 
Una folla immensa di turisti e residenti, hanno invaso il lungomare per la fiera molto nota in tutta Italia come quella di Forte dei Marmi. Promotore e ideatore dell’evento, l’assessore alle attività produttive Emanuele Minghella. “Un evento – dice Minghella - che sicuramente ripeteremo ogni anno, visto il grande successo. Sono contento e soddisfatto che una parte di Santa Marinella è stata resa viva, e tutto questo a costo zero per l’amministrazione”.

]]>
24.08.2019
Spiagge, da settembre si lavora per la nuova stagione http://www.civonline.it/articolo/spiagge-da-settembre-si-lavora-la-nuova-stagioneCIVITAVECCHIA - «Da settembre inizieremo a programmare interventi e progetti per quel poco di costa che al momento abbiamo a disposizione, in modo da poter garantire, a giugno, una corretta ed adeguata fruibilità della nostra costa e del nostro litorale». L’assessore all’Ambiente Manuel Magliani, con delega anche al Demanio Marittimo, ha le idee chiare in merito. Perchè quello che è accaduto nei giorni scorsi al Marangone - con la Capitaneria di porto intervenuta per il momento soltanto in via informativa per ricordare ai frequentatori della zona che le auto ed i camper non possono essere parcheggiati nello spiazzo sterrato sotto l’Aurelia, a ridosso proprio della spiaggia - per l’assessore è l’ennesima riprova «di quanto la precedente amministrazione - ha spiegato - abbia completamente ignorato il diritto alla balneazione dei cittadini, dedicandosi ad altro. Abbiamo monitorato tutta la questione legata alla gestione e allo stato degli arenili e abbiamo trovato numerose criticità. Altro che regali, come continuano a ribadire i vecchi amministratori». Sul tema spiagge, in particolare, c’è ancora molto da fare. Vedi la questione dei bandi, vedi una Marina non pienamente fruibile perché esposta alle continue mareggiate invernali, alcune anche molto violente, vedi infine la questione Pirgo, che da anni non riesce ad esprimere le proprie potenzialità. A questo si aggiunge il problema, esploso ormai a stagione quasi agli sgoccioli, e relativo ai parcheggi al Marangone. Servirebbe mettere in sicurezza l’area e lavorare per riorganizzare gli spazi e creare aree di sosta adeguate. Certo, ormai l’obiettivo è la prossima stagione. Ma già da settembre l’assessore è pronto a mettersi al lavoro per la redazione del Pua, il piano di utilizzo degli arenili. «Puntiamo molto sulla riqualificazione delle spiagge - ha commentato Magliani - certo, quest’anno si paga l’inefficienza di chi ci ha preceduto. Vogliamo che i civitavecchiesi non debbano più essere costretti a scegliere se andare a Santa Marinella o a Tarquinia: è impensabile essere una città di mare, senza mare fruibile. Questa cosa va assolutamente cambiata. Da parte nostra c’è la volontà di programmare una serie di attività, di mettere in campo diversi progetti, partendo però anche e soprattutto dai servizi che ora mancano.  Questa d’altronde è la stagione ‘‘Cozzolino’’ ancora, essendo entrati solo qualche mese fa. Ci siamo trovati di fronte a bandi per gli arenili sbagliati, questione Pirgo non risolta, ricorsi e contenziosi: una serie di problemi - ha concluso l’assessore Magliani - che hanno compromesso un’adeguata fruizione delle spiagge cittadine. Criticità che dovremo andare a risolvere».  

]]>
24.08.2019
Vecchia, derby amichevole con la Csl Soccerhttp://www.civonline.it/articolo/vecchia-derby-amichevole-con-la-csl-soccerDopo la giornata di riposo di ieri, il Civitavecchia Calcio 1920, dopo le fatiche degli ultimi giorni, culminate con l’amichevole vinta per 3-1 contro il Morandi, tesse le fila e immagazzina energie in vista delle prossime due amichevoli ravvicinate in programma ancora al Tamagnini.
Una è quella di questa mattina alle ore 10.30 contro la Csl Soccer, domani invece dalle ore 18.30 la compagine dell’allenatore Paolo Caputo se la vedrà invece  con il Santa Marinella di Fabrizio Morelli.
Due test impegnativi che daranno ulteriore energia in vista dell’avvio dì campionato fissato a domenica otto settembre. La concomitanza della gara con il Santa Marinella con la “Festa dei calendari” della Lnd fornirà un ulteriore motivo di dibattito, in quanto in avvio di gara si saprà chi affronterà il Civitavecchia all’esordio di campionato e nel preliminare di Coppa Italia che ci giocherà l’undici settembre.
L’ottava ed ultima amichevole si giocherà sabato 31 agosto al Tamagnini contro il Canale Monterano.

]]>
24.08.2019
Csl Soccer, dopo De Santis e Quinti arriva Cosmin Enasoaeihttp://www.civonline.it/articolo/csl-soccer-dopo-de-santis-e-quinti-arriva-cosmin-enasoaeiIl calciomercato chiude venerdì 13 settembre ma la Csl Soccer continua imperterrita ad acquistare giocatori, in particolar modo giovani e dopo aver messo a segno i colpi Francesco De Santis (‘99) - unico acquisto senior - e Andrea Quinti (‘00), il club rossoblu acquisisce anche le prestazioni dell’attaccante rumeno ex Ladispoli classe 2000 Cosmin Enasoaei. Un centravanti molto abile nel giocare spalle alla porta. (Mat. Cec.)

]]>
24.08.2019
Silvia Nasso vince ''LÔÇÖArrampicata''http://www.civonline.it/articolo/silvia-nasso-vince-l-arrampicataTanto spettacolo nella cornice di piazza Vittorio Veneto per l’edizione numero 21 della corsa podistica “L’Arrampicata” , organizzata con la consueta cura e partecipazione dal  Gruppo Podistico Monti della Tolfa L’Airone.
 L’evento, che riunisce sempre con grande piacere i mondi del podismo e dell’atletica, ha visto 270 atleti concludere l’ormai classica di fine agosto,  in un’edizione  inusuale per la partecipazione  di bambini e ragazzi alla “mini arrampicata” con distanze di 200/400/1200m.
L’Arrampicata è una gara di 8,850 km con un dislivello tra partenza e arrivo  di circa 400m, con i primi 3km vallonati che fanno da preludio alla parte più suggestiva della corsa, ma sicuramente più difficile da condurre. L’ascesa diventa più ardua quando la pendenza si fa più ripida e gli atleti mettono a dura prova la loro capacità di gestire la fatica crescente. L’apoteosi dell’arrivo in piazza del comune, dopo la passerella di via Roma, è tutta per i vincitori assoluti: Domenico Ricatti (Terra dello sport asd) in 33’58 per gli uomini e Silvia Nasso (Tirreno Atletica Civitavecchia) in 41’50 per le donne che si aggiudica anche il Trofeo Ira Capri. 
Il podio maschile si completa con il secondo posto del portacolori del Gruppo millepiedi Ladispoli Adolfo Macolino in 35’01 e con il bronzo in 35’06 di “Re” Giorgio Calcaterra, ospite d’onore (tra le sue imprese ricordiamo le 12 vittorie alla 100km del Passatore).  Al femminile , l’argento è di Federica Livi in 42’30 (Podistica solidarietà) e il bronzo di Marcella Municchi in 42’46 (Atletica Costa d’Argento).
La “mini arrampicata”  ha avuto come protagonista una rappresentanza del settore giovanile della Tirreno Atletica Civitavecchia insieme ai pari età dei comuni del comprensorio collinare; si sono sfidati sui percorsi per  le vie del centro di Tolfa transitando sotto l’arco del traguardo con la stessa grinta e con lo stesso impegno che abbiamo visto  nei “colleghi” adulti. 
Suddivisi per categorie  i primi a tagliare il traguardo 
Distanza 200m: -Cat ESO M6 Andrea TAVELLA (2012) -Cat ESO F6 Elisa GORLA (2012)
Distanza 400m: -Cat ESO M8 Mattia PORRETTI (2011) -Cat ESO F8 Linda PONTANI ( 2011) -Cat ESO M10 Federico SCOCCO ( 2008) -Cat ESO F10 Elena DOLCI (2009)
Distanza 1200m: -Cat RAGAZZI Leonardo DOLCI (2006) -Cat RAGAZZE Sara Pontani ( 2006) -Cat CADETTI Joel CALBI (2005) -Cat CADETTE Matilde PATANE’ (2005)
I Presidenti delle due Associazioni, Fausto Fiorucci, per il G.P. Monti della Tolfa “L’Airone’’ e Claudio Ubaldi della Tirreno Atletica Civitavecchia intervengono così per un’analisi della manifestazione: «Siamo giunti alla 21esima edizione, ogni anno rinnovando il nostro impegno e il nostro lavoro affinché L’Arrampicata si dimostri uno degli appuntamenti fissi da inserire nell’agenda del podista - inizia così Fiorucci - quest’anno poi abbiamo voluto inserire una parentesi dedicata ai giovani per dare modo ad ogni amante della corsa di essere parte attiva a questo evento incamminandoci così in un nuovo percorso affascinante come l’attività dei ragazzi». Poi c ontinua Ubaldi: «L’arrampicata  2019 con l’edizione numero 0 per il settore giovanile è stato un evento importante per le corse su strada, ma ha  dietro un progetto più importante, una collaborazione con il G.P.Monti della Tolfa l’Airone per diffondere il nostro amato sport anche nel comprensorio collinare attraverso corsi di Atletica Leggera tenuti da allenatori Fidal».
Il successo, anche di questa edizione, si è avuto grazie all’impegno di tutta la macchina organizzatrice: il Comune di Tolfa, , Comunità montana Monti della Tolfa, Avis comunale, Pro LocoTolfa, BCC ag46 Cerveteri , Ass.ADAMO, Protezione civile e il grande gruppo dei volontari.

]]>
24.08.2019
XC Trichiana: due vittorie per Mariuzzo e Feltrehttp://www.civonline.it/articolo/xc-trichiana-due-vittorie-mariuzzo-e-feltreGli atleti della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini si sono dati da fare con profitto anche nell’apice delle vacanze estive in prossimità del Ferragosto. 
Ottime prestazioni riscontrate alla XC Trichiana in Veneto nella quale il team altolaziale si è aggiudicata un doppio primato: assolo tra i master 5 per Gianfranco Mariuzzo che ha regolato alle proprie spalle la coppia Andrea Pendini e Mauro Scagliarini. 
Netto successo tra i master 7 per Michele Feltre davanti a Fabrizio Stefani e Ivo Savi. 
Lo stesso Feltre è stato protagonista in alcune gare su strada in Veneto con ottimi risultati: tra questi due primi posti (di cui uno in una cronoscalata), un secondo, un quinto e un nono. 
Ancora su strada è toccato a Pierluigi Stefanini prendere parte al Trofeo Nobilis Regio Cariolae a Canale Monterano chiudendo la propria fatica in tredicesima posizione assoluta e terzo di categoria gentleman 1. 
Settembre si avvicina e il prossimo mese sarà altrettanto ricco di gare tra fuoristrada e strada prima di impostare la nuova stagione dedicata al ciclocross dove Michele Feltre potrà esibire la maglia tricolore conquistata nel mese di gennaio all’Idroscalo di Milano.

]]>
24.08.2019
Stemar, quarto canestro croatohttp://www.civonline.it/articolo/stemar-quarto-canestro-croatoBorna Zivkovic, croato di 2.03 metri che compirà 24 anni il prossimo mese, è un nuovo giocatore della Stemar 90 Cestistica Civitavecchia. Reduce da una stagione che lo ha portato ad essere il miglior rimbalzista del campionato e il terzo miglior giocatore di tutto il torneo in quanto a valutazione, andrà a completare il roster della formazione rossonera che lunedì inizierà ufficialmente la nuova stagione.
«Sono contento che una squadra della parte superiore del tabellone - commenta Zivkovic - abbia riconosciuto le mie qualità e abbia deciso di darmi la possibilità di dimostrare di cosa sono capace. Sto tornando in una forma molto migliore e credo che con questa squadra organizzata (sia dentro che fuori dal campo) sarò in grado di dare molto di più in ogni segmento del gioco rispetto alle stagioni precedenti. E infine spero che in questa stagione il nostro team passerà con meno incidenti e infortuni rispetto alle ultime due».
«Borna - spiega coach De Maria - è il centro che mancava per chiudere il nostro roster, un giocatore che non si risparmia mai, lotta sempre su tutti i palloni ed è sempre pronto a dare il massimo. Sono convinto che grazie alle sue doti tecniche e alla sua rapidità di piedi si adeguerà molto bene agli altri elementi del roster. Ha un ottima capacità di bloccare e rollare immediatamente a canestro ed è anche un ottimo difensore che può difendere sia orizzontalmente che verticalmente».
«Credo - conclude il direttore sportivo Maurizio Campogiani - che siamo riusciti a costruire una squadra che può raggiungere l’obiettivo che abbiamo posto, ovvero quello di divertire il nostro straordinario pubblico e di far dimenticare l’opaca e anonima stagione dello scorso anno. Abbiamo un mix di talento e gioventù, sommato ad un entusiasmo che fanno ben sperare».

]]>
23.08.2019