Civonline - Quotidiano Telematico dell'Etruria http://www.civonline.it Feed Rss di Civonline Copyright 2015 Civonline http://www.rssboard.org/rss-specification info@euromediaitalia.com IT-it Outlet a Fiumaretta: dubbi anche in maggioranza http://www.civonline.it/articolo/outlet-fiumaretta-dubbi-anche-maggioranzaCIVITAVECCHIA - Continua a non convincere l'idea di realizzare un outlet grandi firme a Fiumaretta, nell'ambito del polo di convergenza turistica fortemente voluto dall'amministrazione comunale. E non sono solo i commercianti a criticare l'iniziativa. Dubbi sono stati sollevati in consiglio comunale anche dall'esponente di maggioranza Rolando La Rosa che, alla fine della discussione per l'approvazione della variante urbanistica relativa al progetto, e dopo la relazione dell'assessore Enzo D'Antò, ha deciso di astenersi dal voto, tra l'incredulità dei suoi stessi colleghi di banco. 

"Ho dei dubbi su questo outlet - ha spiegato nel suo intervento - ci vuole umiltà e dobbiamo essere coscienti di avere una grande responsabilità come amministrazione comunale, perché potremmo condizionare l'attività di Civitavecchia e del suo comprensorio. Siamo sicuri che non stiamo facendo un danno? I commercianti locali hanno già espresso la loro contrarietà; ecco perché occorre conoscere bene il percorso, le motivazioni ed i vantaggi di questa iniziativa". (SEGUE)    

Perplessità espresse anche dall’opposizione, con i consiglieri che hanno criticato da un lato le procedure e le lungaggini che, in questi anni, non hanno portato ad alcun risultato concreto, in primis i milioni di euro che sarebbero dovuti arrivare nelle casse del Pincio; dall’altro il progetto in sé, specie i 17mila mq di parte commerciale che andrebbero ad aggravare ancora di più lo stato del commercio cittadino, «che con il turismo - hanno spiegato - in questi anni ha sopravvissuto, non ci si è certo arricchito». Il progetto, che ha perso di fatto l’albergo per i problemi legati al rischio allagamenti, come sottolineato dall’assessore D’Antò e dal Sindaco, prevede un welcome center che andrà a sostituire quello di largo della Pace, dove verranno venduti pacchetti per tour cittadini. «Perché l’outlet - ha aggiunto - non va visto come progetto a sé stante, ma in un progetto più ampio di valorizzazione turistica cittadina alla quale, noi per primi, stiamo lavorando». Un’opportunità, quindi, per l’amministrazione, e non una concorrenza. Ma questo andrà chiarito, dopo un attento confronto anche con la categoria. E non solo, visti i dubbi sollevati anche da La Rosa. La variante, alla fine, è stata approvata con i soli voti della maggioranza; il procedimento però è ancora lungo, dovendo tornare anche in conferenza dei servizi. (Agg.23/04 ore 17.03)

Nel corso della stessa seduta è stato votato, sempre dalla maggioranza, il ritiro della variante urbanistica per Torre d’Orlando; area che nel 2011 l’amministrazione Moscherini aveva indicato come industriale, a disposizione del porto. La delibera, adottata ma mai approvato, aveva già perso di fatto la sua efficacia, ma l’amministrazione grillina ha voluto ritirarla del tutto, per far tornare l’area a destinazione residenziale ed agricola, come illustrato dall’assessore Alessandro Ceccarelli. Secondo il sindaco Cozzolino non c’è bisogno di altre aree da destinare al retroporto. È stato però il consigliere di opposizione Grasso a chiedere quali sono i progetti del Pincio per quell’area, considerato anche il dietrofront dell’Ater alla realizzazione di alloggi, per via degli alti costi delle opere di urbanizzazione. Ma il futuro sembra essere ancora incerto, in questo senso. Ad inizio consiglio, infine, è stato il consigliere Floccari a tornare sulla programmazione della rete ospedaliera nel biennio 2017-2018, trovando l’unanimità del consiglio all’approvazione della mozione per salvare il reparto di Nefrologia del San Paolo, sul quale incombe un forte rischio di ridimensionamento». (Agg. 23/04 ore 18.09)

]]>
23.04.2018
Porto, Mari (FI): ''Si metta fine all'esperienza di Majo''http://www.civonline.it/articolo/porto-mari-fi-si-metta-fine-allesperienza-di-majoCIVITAVECCHIA - "Si metta fine all’esperienza di Majo". Lo dichiara il vice coordinatore locale di Forza Italia Emanuela Mari che si scaglia contro il numero uno dell’AdSP del Mar Tirreno centro settentrionale Francesco Maria di Majo.

L’azzurra punta il dito contro la gestione del presidente dopo la dichiarazione dello stato d’agitazione dei lavoratori Port Mobility, verso cui esprime solidarietà, che ha portato alla luce una serie di lungaggini da parte dell’ente che hanno messo in difficoltà l’azienda, al punto che i sindacati (Ugl mare e porti, Fit – Cisl e Filt Cgil) hanno accusato l’AdSP di "inerzia".

"L’aria – prosegue Mari - sta diventando sempre più irrespirabile a causa delle numerose vertenze che giorno dopo giorno stanno esplodendo, mettendo in risalto l’assenza di una guida autorevole a Molo Vespucci. Si registra infatti l’apertura di una ulteriore grave vertenza all’interno del nostro scalo portuale con la conseguenza che a rimetterci saranno sempre i lavoratori civitavecchiesi. Dopo Royal Bus e i gruisti di Gtc è la volta addirittura della Port Mobility che, quasi certamente, pagherà in ritardo gli stipendi a causa di inspiegabili ed ingiustificabili inadempienze dell’AdSP. Si tratta – tuona Mari – dell’ennesima dimostrazione di incapacità gestionale da parte di chi oggi guida Molo Vespucci e mi auguro davvero che, con la nascita del nuovo governo di centrodestra (ma a questo punto di qualunque colore politico sia), si ponga fine – conclude dura - a questa drammatica esperienza che sta trascinando nel baratro tutta la città per invertire rotta".

]]>
23.04.2018
Marina Yachting, Unindustria accelera http://www.civonline.it/articolo/marina-yachting-unindustria-acceleraCIVITAVECCHIA - "Confidiamo fortemente che nella riunione della Conferenza dei Servizi di domani, si possa sbloccare la fondamentale questione dell'affidamento della gestione del Marina Yachting nel porto di Civitavecchia. Questa situazione di stallo si protrae da troppo tempo, con inevitabili ricadute negative per la crescita e lo sviluppo di una infrastruttura, quale è il porto di Civitavecchia, sempre più significativa per l'economia di tutta la Regione Lazio". È quanto dichiara il presidente di Unindustria Civitavecchia Stefano Cenci, in vista della riunione di domani, ricordando che il "Protocollo per lo sviluppo" firmato lo scorso novembre da Unindustria insieme con i sindacati confederati, la realizzazione del nuovo Marina Yacthing nel porto storico e l'implementazione dei servizi connessi, "rappresenta - ha aggiunto - una della azioni chiave per rilanciare la competitività sia del settore turistico sia delle filiere collegate, dal refitting ai servizi a terra; per questo motivo si ritiene fondamentale individuare presto un percorso certo e condiviso che riesca a superare la situazione di impasse che si è determinata oramai da lungo tempo. È fondamentale sbloccare i progetti per decine di milioni di euro già finanziati che porterebbero, da domani, risorse e occupazione in un territorio in difficoltà come quello di Civitavecchia; il nuovo Marina Yacthing - ha aggiunto - è tra questi ed insieme ai sindacati crediamo fortemente che sia una opportunità per cui non si possa più aspettare".
 
Cenci si dice quindi fiducioso per il fatto che "sia il sindaco di Civitavecchia, Antonio Cozzolino, che il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo, siano consapevoli dell'importanza strategica che l'affidamento della gestione della Marina Yachting comporterebbe per il rilancio del settore imprenditoriale nel territorio e quindi - ha concluso - per le imprese che ruotano intorno al porto, per i lavoratori e per gli stessi cittadini".
 

]]>
23.04.2018
Crisi al porto, Uiltrasporti: "Occorre intervenire"http://www.civonline.it/articolo/crisi-al-porto-uiltrasporti-occorre-intervenireCIVITAVECCHIA - Il caso Port Mobility sembra essere oggi lo specchio di una crisi che sta investendo molti settore portuali. È quanto evidenzia anche la Uiltrasporti che, esprimendo piena solidarietà ai lavoratori della società, invita la dirigenza a «riconsiderare la sua posizione e pagare immediatamente gli stipendi» e all’Autorità portuale «a provvedere, evitando di creare caos e confusione all’interno dello scalo a scapito degli utenti e delle altre imprese operanti», auspicando a breve un incontro tra le parti. «Siamo vicini ai lavoratori - ha spiegato il segretario Gennaro Gallo - a sostegno del loro sacrosanto diritto a ricevere lo stipendio per il lavoro svolto nei tempi previsti contrattualmente ed a non essere strumentalizzati da nessuno fino al punto di dovere effettuare azioni di proteste e di sciopero che  sicuramente li danneggiano economicamente, per vicende che non li riguardano, come quella della mancata  emissione del CIG da parte della Autorità di Sistema Portuale alla Società Port Mobility, in quanto questione questa che riguarda soprattutto i rapporti tra le società. Che la situazione nel porto stia divenendo di giorno in giorno più complessa sotto l’aspetto del lavoro, con aziende in crisi e lavoratori preoccupati è ormai un dato incontrovertibile. Oggi più che mai, se non si interviene con azioni decise e mirate, esiste il rischio reale di una involuzione irreversibile con perdite di parti importanti del lavoro portuale. Eppure sotto questo aspetto il presidente Di Maio sembra non condividere, è abulico, assente, infastidito verso chi questa realtà gli rappresenta. Da tempo, insieme a Cgil e Cisl, chiediamo che sulle questioni del lavoro venga attivato un tavolo di confronto allargato a tutte le parti interessate, purtroppo  ad oggi senza ottenerlo».

E sulla vicenda Port Mobility è intervenuto anche il circolo locale di Fratelli d’Italia, rinnovando l’appello alle istituzioni "affinché intervengano con la dovuta sollecitudine - hanno spiegato - per risolvere questa ennesima vertenza occupazionale, con la speranza che presto a Molo Vespucci possa esserci un opportuno rinnovamento dei vertici, per invertire la rotta e promuovere finalmente una nuova stagione di sviluppo e di creazione di nuova occupazione stabile, della quale Civitavecchia ha un disperato bisogno. Si tratta della ennesima dimostrazione di incapacità gestionale e di preoccupante superficialità e sciatteria da parte di Molo Vespucci: non è certamente un caso che nelle ultime settimane anche autorevoli esponenti di centrosinistra abbiano preso nettamente le distanze dal presidente Di Majo, che pure è stato nominato dal ministro Pd Delrio e rappresenta senza ombra di dubbio una figura vicina al Partito Democratico, come testimoniato dal suo protagonismo nella scorsa campagna elettorale. E non è neanche casuale che le gravi negligenze del presidente Di Majo siano state oggetto, proprio in questi giorni, di una interrogazione parlamentare dell’onorevole Quagliarello, che ha stigmatizzato, come noi stessi avevamo fatto tempo addietro, l’assurda inerzia di Molo Vespucci nella vicenda Total Erg, dove la mancata approvazione ed applicazione di nuove tariffe per i prodotti petroliferi rischiano, in caso di esito sfavorevole del contenzioso - hanno concluso - di portare la nostra Autorità di Sistema Portuale in una situazione di default, con ricadute drammatiche per la stessa economia del nostro già martoriato territorio".

]]>
23.04.2018
Carabinieri, nel weekend 14 denuncehttp://www.civonline.it/articolo/carabinieri-nel-weekend-14-denunceTARQUINIA - Servizio straordinario di controllo del territorio in tutta la fascia esterna  della provincia di Viterbo, in questo weekend. I servizi sono stati mirati alla sicurezza sulle strade, le arterie viarie, e polizia di prevenzione; il controllo è stato armonizzato alle esigenze del notevole flusso turistico iniziato in coincidenza con il ponte del 25  aprile e che proseguirà fino al ponte del primo maggio. (agg. 23/04 ore 10 segue)

A Tarquinia è stato segnalato alla Prefettura, per uso di sostanze stupefacenti, un italiano di 41 anni trovato in possesso di 1,1 grammi di hashish. A Montalto di Castro è stato segnalato alla Prefettura un trentenne trovato in possesso di 9 grammi di marijuana. Diversi gli interventi nel resto della provincia: a Caprarola è stata denunciata una studentessa italiana di 20 anni, poiché trovata in possesso a seguito di controllo, di 1,5 grammi di hashish e 3 grammi di marijuana, oltre ad un bilancino di precisione per pesare lo stupefacente. Inoltre sempre a Caprarola, sono stati denunciati tre cittadini di origini georgiane, di età compresa tra i 20 e i 30 anni, ritenuti responsabili di avere rubato i all’interno del supermercato EMI , numerose bottiglie di super alcolici. A Blera sono stati denunciati, un cittadino polacco di 18 anni e un cittadino brasiliano di 18 anni, per avere tentato un furto all’ interno di un garage privato di Blera. (agg. 23/04 ore 13,15)

A Rociglione è stato denunciato un moldavo di 28 anni per avere esibito ad un controllo stradale una patente europea palesemente falsa, e per guida senza patente per non averla mai conseguita. A Carbognano è stato segnalato alla Prefettura, per uso di stupefacenti, un cittadino di origini romene di 21 anni, trovato in possesso di 0,5 grammi di marijuana. A Bolsena sono stati denunciati per rissa, un cittadino polacco ed un cittadino romeno, di 20 e 26 anni, che hanno aggredito per futili motivi un cittadino italiano di 43 anni procurandogli lesioni. A Montefiascone è stato denunciato un pakistano, di 25 anni, che controllato dai carabinieri, si è rifiutato di fornire i documenti di identità. A San Lorenzo nuovo sono stati denunciati per possesso di droga due cittadini, uno italiano di 35 anni e uno del Bangladesh di 28 anni, perché trovati in possesso di 2 grammi di cocaina, e il cittadino straniero anche colpito da un provvedimento di espulsione; sempre a San Lorenzo Nuovo, è stato segnalato alla prefettura, quale assuntore, un nigeriano di 26 anni trovato in possesso di 3 grammi di marijuana. al termine del servizio di controllo del territorio sono state inoltre rilevate 16 infrazioni al codice della strada. (agg. 23/04 ore 18,15)

]]>
23.04.2018
Appalto pulizie: lavoratori ancora senza stipendi http://www.civonline.it/articolo/appalto-pulizie-lavoratori-ancora-senza-stipendiCIVITAVECCHIA - Ancora problemi per i lavoratori impegnati nell'appalto di pulizie e portierato nelle sedi comunali. Il passaggio di appalto non è servito a risolvere i problemi, legati in modo particolare ad uno stipendio che, mensilmente, tarda ad arrivare. "E parliamo sempre di stipendi medio bassi - ha ricordato Fausto Quattrini, della Fisascat Cgil, denunciando la questione all'aula Pucci davanti a consiglieri presenti e lavoratori interessati - venerdì scorso abbiamo proclamato lo sciopero, pronti a ripeterlo ogni mese, se necessario. Ad oggi i dipendenti non hanno ancora ricevuto lo stipendio di marzo. Sappiamo che i cambi di appalto sono sempre difficili, non conoscevamo la società e l'abbiamo messa alla prova. Ma se i problemi non verranno risolti, saremo pronti a chiedere la revoca dell'appalto. Il contratto dice che il pagamento dello stipendio va eseguito entro il 10 del mese; se così non è l'amministrazione si sostituisca ogni mese". I sindacati richiamano alle proprie responsabilità la Sgm, capofila nell'appalto, e continuano a chiedere se sia stato presentato o meno il certificato antimafia da parte della società. È stato quindi il responsabile della Fisascat Cisl Silvano Corda ad appellarsi al consiglio comunale che, "all'unanimità - ha sottolineato - dovrà portare alla ragione chi opera in modo sbagliato, arrivando anche ai ricatti e alla sostituzione di personale in sciopero, operando anche con favoritismi. Vorremmo quindi che venga anche fatta chiarezza sul tipo di organizzazione di lavoro, per chiarire quanto accade quotidianamente". 

]]>
23.04.2018
Cozzolino in visita all'11° reggimento Trasmissionihttp://www.civonline.it/articolo/cozzolino-visita-all11-reggimento-trasmissioniCIVITAVECCHIA - “Con la mia presenza alla caserma D'Avanzo ho voluto confermare la vicinanza della cittadinanza e dell'amministrazione comunale al reggimento”.

Parola del sindaco Antonio Cozzolino in visita giovedì all’undicesimo reggimento Trasmissioni. “Ho avuto modo di visitare la caserma e le sue attività – prosegue il primo cittadino - grazie alla grande gentilezza e competenza del colonnello Dettori, che ringrazio di cuore per l'ospitalità. Si è trattata di un'esperienza sicuramente interessante e sono lieto che periodicamente vengano organizzate visite con le scuole cittadine, proprio per far conoscere anche ai nostri giovani concittadini il valore delle operazioni che si svolgono in questo luogo”.

]]>
23.04.2018
Lasciato dalla fidanzata, si lancia dal sesto piano: grave un 23ennehttp://www.civonline.it/articolo/lasciato-dalla-fidanzata-si-lancia-dal-sesto-piano-grave-un-23enneCIVITAVECCHIA - Sta lottando tra la vita e la morte F.A. il 23enne che la notte scorsa si è lanciato dal sesto piano di un palazzo di viale Giacomo Matteotti, nei pressi dell'incrocio con la Mediana.

Secondo una prima ricostruzione, il giovane si trovava con la ex fidanzata a casa di lei, per cercare di convincerla a tornare insieme dopo che i due si erano lasciati e ripresi più volte. Stavolta, però, pare che lei non volesse fare un nuovo tentativo di riprendere la relazione e che intendesse lasciare in modo definitivo il ragazzo, che da tempo soffriva per gli alti ebassi di questo rapporto e che pare che ieri notte abbia voluto fare un ultimo tentativo, purtroppo finito nel peggiore dei modi.

Sembra infatti che di fronte all'ennesimo rifiuto, il giovane abbia aperto la finestra gettandosi nel vuoto.

Se è ancora vivo lo deve ad un lampione che ha frenato la caduta. Immediatamente trasportato al vicinissimo San Paolo dal 118, chiamato dalla ragazza e da un passante, il giovane è stato sottoposto ad un intervento chirurgico di urgenza, in cui gli è stata asportata la milza e sono state bloccate le emorragie interne dovute al fortissimo impatto. I medici hanno dovuto anche intervenire sui polmoni, forati dalle costole. F.A. ha riportato diverse altre fratture, alle gambe ed in altre parti del corpo, ma fortunatamente pare non ci siano danni né alla testa, né alla spina dorsale.

La prognosi è riservata e ora il ragazzo è ricoverato nel reparto di terapia intensiva del nosocomio cittadino. Le prossime ore saranno decisive per capire se la forte fibra del giovane gli consentirà di superare la delicata fase post operatoria.

Gli uomini del commissariato di Polizia di viale della Vittoria, diretti dal vice questore Nicola Regna sono al lavoro per chiarire ogni aspetto della drammatica vicenda.

]]>
22.04.2018
Angeloni (Pd): ''Numeri del porto positivi, solidarietà politica a Di Majo''http://www.civonline.it/articolo/angeloni-pd-numeri-del-porto-positivi-solidarieta-politica-di-majoCIVITAVECCHIA - "Nel porto dei veleni è in atto una vera e propria bonifica firmata Di Majo e Macii in nome della legalità e della riforma". Lo sottolinea l'esponente del Pd Fabio Angeloni. "Il cambiamento è profondo e inizia dall’interno dell’Adsp: dirigenti dimessi, rimossi ed emarginati. La reazione è scomposta - ha aggiunto - con i politici che restano aggrappati alle poltrone, come il grillino Fortunato da due mesi decaduto dal Comitato Portuale ma mai sostituito dal sindaco Cozzolino, Port Mobility che fa scattare il ricatto dell’occupazione, il caso delle tariffe Total Erg che finisce in Senato. Tra dispute e veleni la difesa del posto di lavoro è l’unico obiettivo da difendere, l’unico per il quale la politica – tutta insieme – deve ora spendersi, accompagnata da un sindacato che sappia interpretare la trasformazione in atto".

Per il resto, come evidenziato dallo stesso Angeloni, "è bene che Di Majo abbia mani libere e solidarietà politica ad accompagnarlo: finché i numeri saranno positivi, e quelli della sua gestione  fin qui lo sono - ha concluso - possono lamentarsi quanto vogliono".

]]>
23.04.2018
Controlli antidroga tra Ladispoli e Cerveteri http://www.civonline.it/articolo/controlli-antidroga-tra-ladispoli-e-cerveteriCERVETERI - I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia nel weekend appena trascorso hanno intensificato i servizi di controllo del territorio con particolare riferimento ai reati inerenti gli stupefacenti. L’attività di controllo dei Carabinieri svolta tra Ladispoli e Cerveteri ha condotto all’arresto di 3 persone e alla denuncia di 2 persone, tutte per reati connessi agli stupefacenti.

Nello specifico, i carabinieri della Stazione di Ladispoli, insospettiti dal continuo via vai di giovani ragazzi, alcuni noti per essere assuntori di stupefacenti, nei pressi di un locale, hanno intrapreso servizio di osservazione e pedinamento, traendo in arresto nella flagranza del reato di spaccio M.F. 41enne del luogo che poco prima aveva ceduto una dose di 1 grammo di cocaina, nel corso della perquisizione personale e domiciliare, sono stati rinvenuti, abilmente occultati, ulteriori 2 grammi della medesima sostanza stupefacente. Nel corso del medesimo servizio è stato deferito in stato di libertà un altro uomo, trovato in possesso di  2 grammi di cocaina già confezionati in piccoli dosi e la somma contante di  265 euro, verosimile provento dell’attività illecita di spaccio. Nella circostanza è stato segnalato alla Prefettura di Roma un giovane poiché trovato in possesso di 2 grammi di hashish per uso personale.

I Carabinieri della Stazione di Cerveteri, unitamente a quelli di Ladispoli nella serata di sabato hanno arrestato 2 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico i militari hanno proceduto alla perquisizione del domicilio di due romeni presso il quale era stato notato un insolito giro di giovani. All’esito dell’attività i due individui sono stati trovati in possesso di 100 grammi di  hashish e di 25 grammi di cocaina, in parte già suddivisa in dosi, e del materiale per il confezionamento delle dosi.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre P.V., 32enne con precedenti, e B.R.M. 31enne, entrambi romeni e domiciliati a Cerveteri sono stati arrestati e sottoposti alla misura degli arresti domiciliari per rispondere del reato di  detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

]]>
23.04.2018
Le guardie ecozoofile di Cerveteri soccorrono una cavalla partoriente: lei si salva, il puledrino è nato mortohttp://www.civonline.it/articolo/le-guardie-ecozoofile-di-cerveteri-soccorrono-una-cavalla-partoriente-lei-si-salva-il-puledCERVETERI - Intervento tempestivo nella mattinata di domenica delle Guardie ecozoofile di Cerveteri per soccorrere una cavalla che vive allo stato brado in serie difficoltà per un parto prematuro. La cavalla è sopravvissuta ma per il puledrino purtroppo non c’è stato niente da fare: è nato morto. 
A dare l’allarme sono stati dei ciclisti che, mentre percorrevano un sentiero sterrato, in località Castel Giuliano, hanno visto la cavalla in palese difficoltà. ell’arco di 15 minuti sono intervenute sul posto due pattuglie delle Guardie Zoofile di Fareambiente Cerveteri, che hanno immediatamente allertato il servizio veterinario di pronta reperibilità e la Polizia Locale di Bracciano, che tempestivamente attraverso i dati topografici rintracciava il proprietario.  
«La cavalla stesa al suolo – scrivono le guardie ecozoofile sulla loro pagina Facebook  - non riusciva a rialzarsi dopo aver avuto un parto prematuro, nonostante gli sforzi dei soccorritori, impegnati per quasi tre ore, non è stato possibile fare nulla per il piccolo puledro. Cogliamo l’occasione per ringraziare – concludono - il gruppo di ciclisti che ci hanno contattato immediatamente e si sono prestati alle prime cure, la Polizia Locale di Bracciano per la disponibilità immediata».
Soddisfazione da parte di tutti

]]>
23.04.2018
Vecchia, ancora un segno icshttp://www.civonline.it/articolo/vecchia-ancora-un-segno-ics-0Impatta a reti inviolate il Civitavecchia Calcio 1920 che, nel match valevole per la 31^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, tornano a casa con un punto in tasca dopo lo 0-0 maturato sul rettangolo di Vignanello contro i locali della Polisportiva Monti Cimini; formazione che resta ultima in classifica ma ora con 26 lunghezze all'attivo. (Agg. 23/4 ore 11.28 SEGUE)

Una partita arida di emozioni quella giocata dalle due formazioni che, giunti a questo punto del campionato, hanno preferito concedere più attenzione alla fase difensiva piuttosto che a quella offensiva, per evitare di subire reti che avrebbero potuto pesare molto sulla salvezza di entrambe, producendo così una gara dai ritmi non eccessivamente alti che si è chiusa con un 0-0 buono più che altro a mettere un punto in cascina e rimescolare ancora un po' le carte in classifica. I civitavecchiesi, che avevano anche diverse assenze importanti, trovano un altro pareggio che gli permette di mantenrsi ancora fuori dalla zona playout, rimanendo sull'undicesima casella della gradautoria e salendo ora a quota 35 lunghezze; eppure ora l'Atletico Vescovio ha raggiunto i nerazzurri in classifica e la zona rossa per il Civitavecchia è distante un solo punto. La prossima giornata del campionato vedrà i nerazzurri opposti all'Unipomezia, attuale quarta forza del torneo, sul rettangolo amico del Fattori; in un match che risulta essere l'ennesimo esame per la squadra diretta da mister Ugo Fronti. (Agg. 23/4 ore 12.03 SEGUE)

]]>
23.04.2018
Snc: l'inizio di una crisi inaspettatahttp://www.civonline.it/articolo/snc-linizio-di-una-crisi-inaspettatadi MATTEO CECCACCI

‘‘La crisi, spesso diventa occasione di crescita interiore’’. Così Isabel Allande (scrittrice cilena naturalizzata statunitense) commenterebbe il post gara della Snc Enel Civitavecchia che, nel match valevole per la 6^ giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2, inanella la quarta sconfitta consecutiva cedendo le armi 12-10 ai diretti rivali del Pescara; in una gara che fino al terzo periodo ha visto una Snc solida, concreta e ben disposta in acqua. (Agg. 21/4 ore 18.33 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DELLA SNC CIVITAVECCHIA - La prima frazione di gioco è a favore dei biancoblu di coach Mammarella che partono più forti che mai: dopo 16’’ arriva il sigillo di Giordano per poi replicare con il croato Delas a 1’18’’.
I rossocelesti non ci stanno e reagiscono immediatamente con il centrovasca Leo Checchini che nell’arco di 30’’ realizza una fantastica doppietta che carica il morale dei compagni, soprattutto quello di Bogdanovic che sigla la rete che vale il +1. A non far chiudere la Snc in vantaggio nel primo quarto, però, ci pensa il capocannoniere Di Fulvio che, beffando Visciola, chiude il primo parziale sul 3-3.
Il secondo periodo vede pochi gol in confronto alla prima frazione, ma a partire col piede giusto questa volta sono i civitavecchiesi che, con il classe ‘95 Bogdanovic dai cinque metri, toranano in vantaggio; però, nemmeno il tempo di esultare, che il giovane Di Nardo ristabilisce gli equilibri.
L’ultimo gol lo infila a 20’’ dalla fine D’Aloisio che fa andare il team biancoblu all’intervallo lungo con il parziale di 1-2 per il 4-5 momentaneo, dopo che Caponero aveva avuto l’occasione per pareggiare, ma la sua conclusione non centra lo specchio della porta pescarese. Al rientro in acqua, al contrario del terzo tempo, si assiste ad una valanga di reti. I primi 3’ sono tutti di marca rossoceleste, grazie ai sigilli di Bogdanovic, Castello e ancora Bogdanovic. 
Poi è il classe ‘99 Di Nardo a interrompere il trend positivo della Snc che non molla e va nuovamente in rete con Checchini dai cinque metri per il +3. La compagine ospite accusa il colpo e trafigge per ben due volte Visciola, prima con D’Aloisio e dopo con Di Fulvio grazie a un rigore, giudicato molto generoso. Il parziale adesso dice 4-3 Snc per l’8-8 momentaneo, negli ultimi 480’’ succede qualcosa che nessuno mai avrebbe messo in conto: un blackout totale della Snc. Sono addirittura quattro i gol che i rossocelesti incassano dai pescaresi in 4’ grazie alla doppietta di bomber Di Fulvio per il suo definitivo poker, Delas e infine Di Nardo (tripletta). 
I locali cercano di rialzarsi, ma l’espulsione del tecnico Pagliarini e il grave infortunio di Iula (presunta rottura del setto nasale a causa di una gomitata non vista e non sanzionata dai due direttori gara) influiscono sul morale dei giocatori che non riescono più ad andare avanti. Sono le reti di Bogdanovic su rigore (cinque gol per lui) e Castello a decretare il definitivo 10-12 sulla sirena finale, che fa così incassare la quarta sconfitta consecutiva. Insuccesso che mette a rischio il quarto posto dei rossocelesti che vedono avvicinarsi a -4 proprio il Pescara oltre ai Muri Antichi; per non parlare dell’abisso di ben 10 lunghezze che divide ora i civitavecchiese dal Latina, terzo della classe. (Agg. 21/4 ore 19.02 SEGUE)

I COMMENTI DEL TECNICO ROSSOCELESTE MARCI PAGLIARINI - «È stata - spiega coach Pagliarini al termine della gara - una partita in cui abbiamo giocato bene fino al terzo tempo, poi abbiamo avuto un calo d’intensità che ci ha fatto sbagliare tanto sotto porta. Le decisioni arbitrali hanno peccato anche questa volta, è inconcepibile non sanzionare la scorrettezza su Iula. Ora bisogna uscire da questo momento negativo, tornando alla vittoria sabato quando affronteremo a Salerno il Tgroup Arechi». (Agg. 21/4 ore 19.31)

]]>
21.04.2018
Ladispoli: col Vis Artena una stagione in 90 minutihttp://www.civonline.it/articolo/ladispoli-col-vis-artena-una-stagione-90-minutiUna stagione racchiusa in appena 90 minuti per il Ladispoli che, nel match valevole per la 31^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, ospita domani alle 11 i rivali diretti del Vis Artena; formazione attualmente prima in classifica con 63 punti all’attivo. I rossoblu diretti da mister Pietro Bosco seguono a ruota i capitolini, piazzati sulla seconda casella della graduatoria a quota 61 lunghezze, e distanti quindi soltanto 2 punti dalla vetta della classifica.
Il Ladispoli, quindi, avrà a portata di mano la chance per effettuare il sorpasso in vetta sui rivali di giornata; avendo però a disposizione soltanto la vittoria come risultato utile, visto che il pareggio, per quanto ridurrebbe ad una sola lunghezza il ritardo dalla vetta, favorirebbe più il Vis Artena che manterrebe la vetta della classifica.

]]>
21.04.2018
Cpc in balia degli eventihttp://www.civonline.it/articolo/cpc-balia-degli-eventiA quattro giornate dal termine del campionato di Promozione, la Cpc2005 attende domani mattina al Fattori il Ronciglione United. Non è più una gara il cui futuro prossimo dipende dai portuali, quel “dentro o fuori” ormai non vale più dopo la brutta figura figura fatta a Bomarzo; stavolta si gioca innanzitutto per la maglia. La matematica comunque non condanna ancora i portuali, ma la situazione si fa disperata calcisticamente parlando. Ad ora, la distanza dal terzo posto, è di quattro lunghezze, posizione occupata dal Fiumicino e ben di sette dalla seconda, cioè il Ronciglione. Assenti Loiseaux e Poggi, mentre da rivedere sono Ruggiero, uscito anzitempo dal campo di Bomarzo e De Carli. Quest’ultimo, è stato vittima domenica sera di un’infiammazione, che lo ha poi tenuto lontano dagli allenamenti in settimana. A trecentosessanta minuti dal termine, nessuno avrebbe immaginato un epilogo così. Una rosa ridotta al lumicino per abbandoni e infortuni, che costringe a convocare più Under che senatori, carattere e determinazione che non emergono, sono forse le variabili a perdere di una stagione a dir poco negativa. Arbitrerà l’incontro il signor Marco Ferrara di Roma2, coadiuvato da D’Antoni dì Ciampino e Lanzellotto di Roma2. (Agg. 21/4 ore 18.11 SEGUE)

MOMENTO TRANQUILLO PER IL SANTA MARINELLA/SANTA SEVERA - Per quel che riguarda il Santa Marinella/Santa Severa, la squadra di Michele Zeoli sarà impegnata alle 16.30 sul campo dell’Acquapendente. Una gara, per i tirrenici, da non prendere come una scampagnata, perché i viterbesi sono a rischio playout e dunque, non faranno sconti e punteranno decisamente alla vittoria. Per quel che riguarda la formazione, il tecnico tirrenico, non potrà disporre sia di Del Monte che di D’Ottavi, quindi dovrà provvedere alla loro sostituzione portando in panchina due Juniores.
«Gli avversari - dice mister Zeoli - rischiano i playout, dunque ci troveremo di fronte una squadra avvelenata. Ho detto ai ragazzi che andiamo ad Acquapendente per fare la nostra partita e spero quindi che non interpretino questo incontro come una passeggiata in collina. Voglio il massimo dell’impegno perché dobbiamo rispettare sia i dirigenti che i nostri tifosi che ci hanno sempre seguito numerosi. Siamo ormai agli sgoccioli di un campionato che abbiamo giocato molto bene ottenendo la salvezza con largo anticipo e, con qualche punto in più perso per strada, avremmo potuto anche arrivare ai playoff. Ora comunque testa all’Acquapendente, poi penseremo alla partita di mercoledì prossimo con il Canale Monterano». (Agg. 21/4 ore 18.41 SEGUE)

GARE DIFFICILI PER ATLETICO LADISPOLI E CITTA' DI CERVETERI - Turno esterno per l’Atletico Ladispoli che sarà di scena sul campo del Montefiascone. Una gara difficile per i ragazzi di mister Morelli che se la vedranno con una delle squadre che gioca il miglior calcio della Promozione. In casa invece il Città di Cerveteri che, al Galli, ospita un Bomarzo invischiato in piena zona playout. (Agg. 21/4 ore 19.07)

]]>
21.04.2018
Crc a caccia del bis toscanohttp://www.civonline.it/articolo/crc-caccia-del-bis-toscanoSeconda trasferta toscana consecutiva del Civitavecchia Rugby Centumcellae, che dopo aver espugnato Arezzo sale a Firenze per vedersela con la Florentia. Quartultima giornata di serie B girone 2, con i biancorossi impegnati domani dalle 15.30 al campo Marco Polo contro un XV che, dopo un inizio di campionato sofferto, ha saputo scalare posizioni in classifica riuscendo a vivere una stagione tranquilla. Stesso discorso per i civitavecchiesi, che continuano nell’operazione-giovani: anche domani saranno tanti i ragazzi i convocati per continuare a fare esperienza in categoria. Diverse le assenze: fuori gioco Fabio Gentili, Emanuele Di Gennaro, Daniele Fraticelli e Luca Solfanelli mentre Jacopo Manuelli, Claudio Cortellessa e Riccardo Rossi non sono in condizioni fisiche perfette. Tornato in squadra Giacomo Pampinella, spazio per Gabriele Urbani e Michele Nocchi. (Agg. 21/4 ore 18.08 SEGUE)

I COMMENTI DEI TECNICI ESPOSITO E MAMELI - «Il percorso nostro e quello dei viola sono stati molto simili - dicono gli allenatori Pippo Esposito e Alessandro Mameli - e serve continuare a fare punti per mantenere una posizione di classifica importante. Ci fa piacere sottolineare che in due stagioni sono passati 47 giocatori, 30 quali esordienti civitavecchiesi. Siamo orgogliosi di ciò». (Agg. 21/4 ore 18.37 SEGUE)

I CONVOCATI PER IL CRC - L’elenco dei convocati: Diego Carabella, Claudio Cortellessa, Alessandro Crinò, Emanuele Diottasi, Gabriele Gentile, Renato Giordano, Senad Kurtaj, Diego Lazzerini, Jacopo Manuelli, Simone Montana Lampo, Matteo Mellini Susca, Luca Nastasi, Fabrizio Natalucci, Michele Nocchi, Athos Onofri, Paolo Orabona, Gianmarco Orchi, Giacomo Pampinella, Riccardo Rossi, Antonio Simeone, Gabriele Urbani, Mongendjo Williams. (Agg. 21/4 ore 19.05)

]]>
21.04.2018