Pubblicato il

A Cerveteri una task force contro l’elettrosmog

CERVETERI – “Negli ultimi anni è particolarmente aumentata l’attenzione verso la qualità dell’ambiente in relazione all’evolversi di tecnologie emittenti radiazioni elettromagnetiche. Informazioni scientifiche, non ancora esaustive, sui possibili effetti sulla salute di queste emissioni invisibili hanno sensibilizzato l’opinione pubblica. Questo ha motivato l’approfondimento di indagini sul campo per verificare la consistenza effettiva delle emissioni e l’avvio di ricerche scientifiche per accertare le reali conseguenze sanitarie”.
A parlare è l’assessore all’ambiente Aldo De Angelis che ha spiegato come nel territorio di Cerveteri siano presenti da tempo impianti fissi per le tele-radiocomunicazioni per l’emittenza radiotelevisiva e stazioni radio base per la telefonia mobile.
“L’Amministrazione comunale del sindaco Gino Ciogli – prosegue l’assessore De Angelis – ha deliberato, nell’intento di valutare l’effettivo livello di radiazione elettromagnetica ambientale, l’attuazione di un idoneo Programma di monitoraggio e controllo dei campi elettromagnetici, tramite apposita convenzione di servizio con l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Lazio. Nell’ambito di questo programma, nell’intento di valutare l’effettivo livello di radiazione elettromagnetica territoriale, il Comune di Cerveteri affiderà ad Arpa Lazio l’attuazione di un Programma di monitoraggio dei campi elettromagnetici che riguarderà il controllo di tutte le installazioni in esercizio e la predisposizione di idonei report periodici. E’ opportuno precisare che l’Arpa svolge una capillare attività di rilievo dei livelli di campo a radiofrequenza generati dagli impianti per teleradiocomunicazione e telefonia mobile su tutto il territorio regionale ed è una delle autorità competente in materia riconosciuta istituzionalmente nel rispetto della normativa vigente. Tra gli obiettivi del presente lavoro rientreranno, tra l’altro, la promozione di una adeguata e corretta informazione ai cittadini da parte delle istituzioni pubbliche tra cui la nostra Amministrazione, attraverso la realizzazione di specifiche campagne di informazione, la costituzione di una banca dati con l’archivio dei gestori, la predisposizione della mappa con l’ubicazione degli impianti, dei punti di monitoraggio, dei punti di misura in formato files. Parte di queste informazioni foto e posizione dell’impianto, i risultati di tutti i monitoraggi eseguiti, saranno resi disponibili anche sul sito web comunale nel rispetto della trasparenza amministrativa a tutela dei cittadini. Il previsto piano di monitoraggio rappresenta un passo importante verso la prevenzione, tutela e salvaguardia della salute pubblica di tutti i cittadini del territorio di Cerveteri specialmente per le categorie sensibili e a rischio”.

ULTIME NEWS