Pubblicato il

A Tolfa e Allumiere area protetta limitata

Il vicepresidente dell’Agraria, Antonio Pasquini, annuncia il sostegno della Regione per la realizzazione del progetto Dai centri urbani via i vincoli legati alla zps

Il vicepresidente dell’Agraria, Antonio Pasquini, annuncia il sostegno della Regione per la realizzazione del progetto Dai centri urbani via i vincoli legati alla zps

ANTONIOALLUMIERE – Nuovo intervento di Antonio Pasquini, segretario e coordinatore del Pd di Allumiere nonché vicepresidente dell’Università Agraria di Allumiere che ha annunciato l’intento dell’assessore regionale all’Ambiente, Filiberto Zaratti, di realizzare un’area protetta di superficie limitata sul territorio di Tolfa ed Allumiere con un progetto che dovrà coinvolgere tutte le realtà locali. «A tal proposito – spiega Pasquini – è stato dato incarico al consulente regionale Alberto Zocchi di incontrare le amministrazioni dei nostri due Comuni e delle Università Agrarie per instaurare un tavolo di lavoro preliminare al fine di analizzare tale possibilità. Finalmente quindi si parla di studio e di coinvolgimento delle comunità locali per la valorizzazione del territorio e non più di vincoli o imposizioni dall’alto. Una vincolistica che crei e dia motore allo sviluppo socio-economico del territorio e soprattutto dia voce a coloro che con gli anni hanno vissuto e conoscono in maniera capillare il territorio, nell’interesse di tutti, residenti e non, ambientalisti, tartufai, cacciatori, turisti e tutti coloro che hanno nel proprio valore l’ambiente e la natura». «Sono anche soddisfatto per le strategie del territorio che la Regione sta attuando – ha detto ancora Pasquini – va infatti evidenziata l’ottima collaborazione che si è instaurata in questi ultimi periodi, soprattutto con l’eliminazione dei centri urbani dalla vincolistica legata alla zps. Ulteriore nota positiva scaturita dall’incontro è la volontà di recuperare i boschi indennizzati nel passato che sono circa 700 ettari e vegetano in evidente stato di degrado. Per questo sarà istituito un tavolo tecnico-scientifico che studierà lo stato vegetativo e fitosanitario delle piante al fine del completo recupero dei boschi mediante il taglio colturale». Sempre Pasquini poi spezza una lancia in favore degli amministratori della Comon: «Plaudo al forte valore istituzionale dimostrato dai consiglieri della Comon che alcuni giorni fa hanno ridotto i rappresentanti della giunta, evidenziando la volontà di cercare e percorrere qualsiasi strada per mantenere un ente sovracomunale che progetti lo sviluppo comprensoriale, quindi auguro buon lavoro ed un forte in bocca al lupo al presidente Pamela Pierotti e al suo staff». Nella sua nota, il vicepresidente dell’Agraria Pasquini parla poi della Pro loco: «Auguro buon lavoro alla neo presidentessa Tiziana Franceschini e a tutto il nuovo consiglio eletto nei giorni scorsi e fortemente ringiovanito nei suoi elementi. Va evidenziato che già nel passato molti di loro hanno dimostrato di essere validi e forti condottieri nelle manifestazioni locali sotto la guida dell’uscente presidente Anna Pesce alla quale la segreteria intera del Pd porge i propri ringraziamenti per il lavoro svolto negli anni passati con energica passione». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS