Pubblicato il

Abbattuti altri due alberi secolari

ALBERIdi MARTINA DE ANGELIS
CIVITAVECCHIA – Erano secolari i due platani che si trovavano davanti alle due palazzine nel lungo viale Baccelli, all’incrocio con viale Palmiro Togliatti. A causa dei lavori in corso, dove sta per essere ultimata la rotatoria, l’amministrazione non c’ha pensato due volte ed ha disposto l’abbattimento dei due alberi che da anni e anni risiedevano in quel luogo. Alcuni abitanti e commercianti della zona non si sanno spiegare il perché, altri dicono che come giustificazione al troncamento degli alti platani gli è stato detto che fossero malati. «Io quegli alberi non me li ricordo mica malati – afferma una commerciante della zona – anzi, ogni bella stagione tutti gli alberi di viale Baccelli vengono potati e rivengono belli rigogliosi». Triste è vedere quell’ultimo pezzo di tronco in mezzo a calcinacci, asfalto in disordine e qualche radice qua e là sparsa nella recinzione dei lavori per il marciapiede. Dell’altro albero invece, il primo ad essere stato abbattuto, non ci sono più tracce perché è già stato ultimato il marciapiede. Se si pensa a quanto sia importante in questa città il verde, soprattutto se secolare e che viene cancellato con una rotatoria, c’è tanto da riflettere; invece di aumentare, la vegetazione si dimezza e non viene reintegrata come dovrebbe essere fatto, perché tra il traffico delle auto sempre più intenso per una cittadina come Civitavecchia, i fumi delle navi del porto e la solita centrale a carbone, di verde dovrebbe essercene in abbondanza per neutralizzare tutto lo smog nell’aria e rendere più vivibile la realtà urbana. I residenti intervistati poi, oltre al problema degli alberi decapitati, presentano anche le difficoltà che ci sono nel trovare parcheggio in zona, a causa, non dei lavori provvisori, ma dalla nuova rotatoria che con i suoi grandi marciapiedi e le diverse deviazioni degli spartitraffico compresi, ha tolto molto spazio previsto per la sosta.

ULTIME NEWS