Pubblicato il

Acqua, Polo Civico: "Nessuna riunione segreta"

CIVITAVECCHIA – Il Polo civico si è detto esterrefatto per via delle recenti dichiarazioni dell’opposizione sull’idrico. «Ci chiediamo se sia possibile trattare un problema così serio con una tale superficialità – affermano da via De Gasperi – arrivare a parlare di riunioni segrete, anzi ‘‘carbonare’’, fornire cifre che non stanno né in cielo né in terra, senza operare nessuna verifica e forse al solo scopo di ingegnare preoccupazioni nei cittadini, riferirsi con tanta approssimazione ad Acea Ato2, che ad oggi riforniscono circa 80 comuni della provincia, quasi fosse una società non trasparente e infine su basi tanto inconsistenti, giungere addirittura a chiedere le dimissioni del Sindaco, che se riceverà una opposizione del genere governerà, c’è da giurarlo, altri cento anni. Questa materia va invece affrontata con la ponderazione che merita».
Nel ricordare la delicatezza del tema, il Polo civico conferma l’esistenza di incontri da parte del Pincio, sia con Acea Ato2, sia con la Provincia di Roma per le verifiche propedeutiche ad un’intesa. «L’unica cosa vera – si legge nella nota – è che l’incontro c’è stato ma, purtroppo per chi credeva di avere scoperto chissà che cosa, si è trattato di uno di quegli incontri che erano stati programmati nell’ultima riunione tenutasi a Roma con l’assessore provinciale Michele Civita e con Acea Ato2 il 17 c.m. per approfondire e chiarire tutti gli aspetti necessari per addivenire ad un accordo. Quando si parla di rete idrica e di investimenti relativi – conclude il Polo civico – le dimensioni non sono certo piccole: si tratta di decine di milioni di euro da investire».

ULTIME NEWS