Pubblicato il

Agenzia di promozione turistica fantasma

Truffati ristoranti di Tarquinia e Montalto di Castro. Indaga la Polizia 

Truffati ristoranti di Tarquinia e Montalto di Castro. Indaga la Polizia 

TARQUINIA – Contratti stipulati per migliaia di euro, con ristoranti sia di Tarquinia sia di Montalto di Castro. Allettante la promessa rivolta alle strutture ricettive: garantire l’arrivo di almeno 6-7 pullman carichi di turisti nell’arco di tutta l’estate, in cambio di circa mille euro. Chiuso l’accordo, però, delle centinaia di turisti garantiti, neanche l’ombra. Ad aver architettato quella che ha tutti i contorni per essere considerata una mega truffa ai danni di ristoranti e alberghi del litorale viterbese, e probabilmente non solo, sarebbe una fantomatica agenzia di promozione turistica che, vantando una non ben precisata sede a Bologna, avrebbe stipulato contratti a destra e manca, senza avere alcun titolo al riguardo. A fiutare che qualcosa non andava è stato un esercizio commerciale della zona che si è rivolto alla polizia del Commissariato di Tarquinia. Nonostante la tardiva segnalazione, gli investigatori del dottor Bartoli hanno immediatamente avviato le indagini per risalire agli autori della truffa e alle eventuali altre strutture finite nel ‘‘tritacarne” della fantomatica agenzia. I ‘‘finti’’ promotori turistici, per essere più credibili, si sarebbero appoggiati anche ad un sito Internet, ben strutturato e contenente tutte le informazioni circa i pacchetti turistici. Ma il sito, non sarebbe però riconducibile alla loro proprietà. Una finzione totale, insomma, che potrebbe aver tratto in inganno numerosi ristoranti ed alberghi del litorale, non solo viterbese, ma anche romano. Secondo quanto si è potuto apprendere, gli investigatori del dottor Riccardo Bartoli avrebbero già preso contatti con le questure di diversi centri italiani per risalire alla rete d’azione della fantomatica agenzia. Massimo riserbo sulle indagini, che a quanto pare rischiano di fare luce su un ‘‘caso’’ degno del tg satirico ‘‘Striscia la notizia’’.

Ale.Ro.

ULTIME NEWS