Pubblicato il

Al via "Porte aperte in Capitaneria"

CIVITAVECCHIA – E’ partito questa mattina, e proseguirà fino a venerdì, il progetto “Porte aperte in Capitaneria”, che ha come scopo principale quello di far conoscere alla cittadinanza i molteplici compiti della Guardia Costiera, aprendo l’ingresso al pubblico per tre giorni.  Primi ospiti del comando sono stati i ragazzi dell’associazione “Nuove Frontiere” di Ladispoli, che si occupa dell’organizzazione ed il coordinamento di processi di integrazione che valorizzino i disabili in attività riabilitative. I ragazzi di “Nuove Frontiere” hanno visitato la Sala Operativa e il Centro Storico culturale del Corpo delle Capitanerie di Porto mostrando molto interesse e simpatia verso i militari della Guardia Costiera. Per rendere ancor più indimenticabile la giornata, accompagnati dal personale della Capitaneria di Porto di Civitavecchia, i giovani disabili sono stati ricevuti, grazie alla disponibilità della Marina Militare Italiana, a bordo di nave “Italia”, il più grande brigantino a vela esistente, dove si realizzano progetti di vario genere, dalla ricerca alla formazione e terapia di persone con disagi. Ad attenderli a bordo, insieme al Comandante Tedeschini, c’era Giovanni Soldini, grande velista famoso per le sue epiche imprese in solitario, imbarcato nell’ambito delle attività svolte dall’unità della Marina Militare. La Capitaneria rinnova ancora l’invito a tutta la cittadinanza, a visitare le strutture e i mezzi della Guardia Costiera fino a venerdì dalle 8.30 alle 12 e dalle 15 alle 18.30.

ULTIME NEWS