Pubblicato il

Alberto Angela al seminario di archeologia subacquea del Museo del Mare di Santa Severa

SANTA SEVERA – Si è appena concluso il primo seminario di archeologia subacquea di livello nazionale “Memorie dal Mare”organizzato presso il Museo del Mare e della Navigazione Antica nel Castello di Santa Severa nel luogo dell’antica Pyrgi.
L’iniziativa, promossa del Museo del Mare in collaborazione con la Società Poseidon e l’Associazione Nazionale Istruttori Subacquei (ANIS), ha permesso a circa settanta istruttori sub italiani di aggiornarsi sulle metodologie e le finalità della ricerca archeologica subacquea.
La giornata di apertura è stata introdotta dal Dott. Edoardo Bruni della Società Poseidon e dal Dott. Diego Bertolani Presidente dell’ANIS che hanno presentato il seminario e le sue finalità. Il Direttore del museo Dott. Flavio Enei ha quindi fatto gli onori di casa e illustrato il sito di Pyrgi con le ultime importanti scoperte avvenute nel tratto di mare antistante il Castello di Santa Severa relative al porto e al settore sommerso della città antica. A seguire Marco Vitelli ha presentato il progetto di ricerca italo-albanese “Liburna” che l’Associazione ASSO conduce con l’Università di Lecce e il Governo Albanese sui porti antichi dell’Albania. Il Dott. Tullio Diamanti in qualità di esperto consulente di vari tribunali ha infine trattato il tema della legislazione che regola i beni culturali con particolare riferimento a quelli di provenienza subacquea.
Ospiti d’onore della manifestazione sono stati il Direttore degli scavi di Ostia Antica Prof. Salvatore Italia e il Dott. Alberto Angela, noto conduttore di importanti programmi televisivi di divulgazione scientifica (Ulisse, Superquark). Angela, appassionato di archeologia subacquea, ha portato il suo saluto al seminario complimentandosi per la bella iniziativa e per l’eccellenza del Museo del Mare che ha voluto nuovamente visitare con attenzione dopo averlo presentato nello speciale Superquark andato in onda lo scorso 30 dicembre.
Nel pomeriggio il seminario si è concentrato sulle tecniche e i metodi della ricerca archeologica subacquea con gli interventi del Dott. Francesco Bono e del Dott. Enrico Iatta che hanno fatto il punto sul “mestiere” dell’archeologo subacqueo.
La seconda giornata ha visto i partecipanti visitare lo straordinario sito archeologico di Pyrgi e del Castello di Santa Severa a cominciare dal Museo del Mare che ha ospitato l’interessante seminario di formazione. Entusiastici i commenti degli organizzatori del breve corso che ha raggiunto un successo inaspettato e che ha condotto subacquei di tutta Italia ad incontrarsi e confrontarsi nell’incantevole scenario del Castello di Santa Severa sempre più centro di importanti manifestazioni culturali di alto livello.
Per la Città di Santa Marinella e per il suo Museo Civico un nuovo importante successo che si va ad aggiungere alla grande mostra “Etruschi e Fenici sul Mare: da Pyrgi a Cartagine” inaugurata presso il Complesso Monumentale del Vittoriano a Roma ad oggi già visitata da migliaia di persone.

ULTIME NEWS