Pubblicato il

Allievi fascia B: Civitavecchia più forte degli insulti

CIVITAVECCHIA -Bella affermazione per gli allievi di fascia B del Civitavecchia che sono riusciti a far bottino pieno pur giocando in un clima tesissimo, in una atmosfera molto calda soprattutto per l’atteggiamento dei padroni di casa, per nulla inclini al fair play. Almeno stando a quanto racconta il tecnico della squadra nerazzurra Franco Supino: «Ci hanno insultato, minacciato e colpito pesantemente per noi è stata davvero una trappola. A maggior ragione devo fare i miei complimenti ai ragazzi che hanno dato il massimo per non farsi condizionare da episodi molto lontani dal mondo del calcio: è brutto pensare che questo succeda in campi dove non c’è in palio nessun trofeo».
Tornando alla gara il risultato finale del match di cartellone tra i nerazzurri e il Real Boccea si è concluso sul risultato di 3-0 con le marcature vincenti di Baldacci, Rosalba e Fiorentini. Unico provvedimento del direttore di gara per ripristinare l’ordine in campo è stata l’espulsione di un giocatore del Boccea negli ultimi minuti di gioco. Nella prossima giornata, intanto, è in programma lo scontro al vertice contro il Montespaccato, seconda forza del girone. I viterbesi non hanno disputato la gara domenica che sarà certamente recuperata nei prossimi giorni. Questa la formazione schierata da Franco Supino: Buonincontro, D’Amore, Fraticelli, Noto, Carlini, Mellini, Decaro, Carsetti (Varchetta), Baldacci (D’Alberto), Fiorentini, Capolonghi, Rosalba.
Si è dovuro arrendere invece con il pesante risulato di 7-1 il San Gordiano di Raffaele Graziano. I gialloblù hanno alzato bandiera bianca alla maggiore forza del Massimina. Unico gol dei civitavecchiesi segnato dal solito Formichella. «Siamo arrivati stanchi a questa partita – ha commentato il tecnico – dato che molti elementi della mia squadra sono costretti a fare gli staordinari giocando anche il sabato con gli juniores. Spero in un riscatto nella prossima giornata contro il Monterosi».

ULTIME NEWS