Pubblicato il

Allumiere in prima linea per combattere l’usura

ALLUMIERE – Il Comune di Allumiere in prima linea per combattere l’usura. E’ stata, infatti, approvata dalla Giunta Provinciale di Roma, su proposta dell’assessore Serena Visintin, l’istituzione di un fondo a favore dei comuni che detasseranno le vittime di usura o del racket e fra i dieci Enti locali interessati a quest’iniziativa c’è proprio il paese collinare, grazie alla volontà del primo cittadino Augusto Battilocchio che ha fortemente voluto aderire all’iniziativa provinciale. Nei prossimi giorni, quindi Battilocchio firmerà il protocollo d’intesa con la Provincia di Roma. Il protocollo verrà sottoscritto anche dal comune di Civitavecchia. «La delibera provinciale è stata supportata da un emendamento proposto dalla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e approvato all’unanimità – spiega l’assessore regionale Visintin – che rende legittime le iniziative degli Enti locali in materia di esonero, parziale o totale, dal pagamento di tributi, tariffe e canoni locali degli imprenditori che, colpiti dal racket e dalla criminalità, collaborano con la giustizia. Siamo la prima Provincia a sottoscrivere un protocollo d’intesa che avrà il merito di mettere in rete i Comuni del territorio contro il fenomeno dell’usura». Soddisfatto il sindaco Battilocchio, visto che per il comprensorio solo Allumiere e Civitavecchia partecipano a quest’importante iniziativa. «In collaborazione con la Provincia di Roma vogliamo contrastare i fenomeni dell’usura e della criminalità dimostrando il nostro impegno a favore delle vittime del racket e dell’estorsione. Speriamo che questo piano di lavoro sinergico con gli altri comuni e con la Provincia stimolino le vittime a denunciare questi fatti per sconfiggere questa piaga sociale». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS