Pubblicato il

Allumiere pronta per il ‘‘porta a porta’’

La raccolta differenziata parte il 29 novembre dopo una massiccia campagna di sensibilizzazione  Il sindaco Augusto Battilocchio: «Il nostro Comune ha scelto di mettere la tutela dell’ambiente e della salute pubblica al centro del programma di governo». Domani summit sul piano di controllo per i furbetti

La raccolta differenziata parte il 29 novembre dopo una massiccia campagna di sensibilizzazione  Il sindaco Augusto Battilocchio: «Il nostro Comune ha scelto di mettere la tutela dell’ambiente e della salute pubblica al centro del programma di governo». Domani summit sul piano di controllo per i furbetti

di ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – Dal prossimo 29 novembre ad Allumiere la raccolta dfferenziata ‘‘porta a porta’’ diventa realtà. Dopo una massiccia campagna di sensibilizzazione avviata lo scorso aprile dal sindaco Augusto Battilocchio e dall’assessore all’ambiente, Enrica Artebani, la cittadinanza collinare è ormai pronta a questa nuova sfida che vede Allumiere fra i comuni più ‘‘ricicloni’’ e rispettosi dell’ambiente. Domani a mezzogiorno si terrà un importante incontro fra il sindaco, l’assessore Artebani, i Carabinieri, la Guardia Forestale, Vigili Urbani e la Protezione Civile per mettere a punto il piano di controllo per evitare che siano i soliti ‘‘furbetti’’ a non rispettare le regole. La mole di lavoro della giovane ma preparata assessore all’Ambiente, Enrica Artebani, è stata tanta e gli ostacoli da superare sembravano infiniti e invece la giunta allumierasca taglierà nei prossimi giorni il nastro di quest’innovazione importante che porterà i cittadini a risparmiare molto sulle tasse della Nettezza Urbana. Ottimo anche il lavoro degli ecovolontari. «Il nostro Comune ha scelto di mettere la tutela dell’ambiente e della salute pubblica al centro del suo programma di governo, proprio come la Provincia. Abbiamo presentato un piano di azione che indica progetti e risorse per affrontare tutte le grandi sfide del nostro futuro, dalla qualità delle reti idriche alla riduzione dei rifiuti, dalla valorizzazione del territorio allo sviluppo delle energie pulite – spiega il sindaco Battilocchio nel depliant esplicativo che è stato distribuito in massa ai cittadini – la raccolta ‘‘porta a porta’’ è un chiaro esempio di scelte che incidendo nel presente possono rappresentare un’opportunità per lo sviluppo dell’economia». La differenziata riguarderà gli scarti alimentari e organici, il vetro, la carta e i materiali non riciclabili; per le pile scariche, i farmaci scaduti e gli indumenti usati ci saranno gli appositi contenitori in strada. I cassonetti , invece, saranno destinati all’uso degli esercizi commerciali. I sacchetti potranno essere posizionati in strada per il ritiro a partire dalle 22 della sera precedente fino alle 6.30 del mattino del giorno del ritiro. Sono state distribuite 200 compostiere ad altrettante famiglie. Battilocchio e la sua equipe stanno anche preparando un progetto di realizzazione di impianto per la creazione di compost di qualità e hanno presentato la candidatura del comune collinare alla Provincia per realizzare quest’opera.

ULTIME NEWS