Pubblicato il

Amendola: "A Civitavecchia nessuna indagine sulla Igs"

Il capo della Procura interviene sul caso delle intercettazioni. Marongiu: "Non conosco Bosone, è tutto assurdo"

Il capo della Procura interviene sul caso delle intercettazioni. Marongiu: "Non conosco Bosone, è tutto assurdo"

CIVITAVECCHIA – “Non c’é alcuna indagine di questa procura sulla società Igs”. Lo ha detto il procuratore capo di Civitavecchia Gianfranco Amendola commentando l’articolo pubblicato ieri da ‘Il Giornale’, sulle presunte attività illegali della Igs (Intelligence group service), basato sull’esposto presentato da Vittorio Bosone, l’ imprenditore milanese ex titolare della ‘Ies, Sistemi di sicurezza e telecomunicazioni Spa’. Amendola ha precisato che la procura interverrà solo in caso di comunicazioni da parte dell’ autorità giudiziarie alla quale é stato presentato l’esposto. Intanto, sulla vicenda si registrano nuove smentite delle persone chiamate in causa. “Non conosco Vittorio Bosone e respingo ROBERTOl’assurdo contenuto dell’esposto e dell’articolo”, scrive in una nota l’ex amministrazione delegato di Igs Roberto Marongiu, che fa inoltre presente di aver incaricato tre legali di a propria tutela. Secondo Bosone, Marongiu, esponente della Nuova Dc, ex vicesindaco e attuale assessore alla scuola e alla polizia del comune di Santa Marinella, sarebbe il principale responsabile delle presunte deviazioni insieme al direttore ed ex maresciallo dei carabinieri, Mercurio Farino, che ha querelato a sua volta Bosone.

ULTIME NEWS