Pubblicato il

Ancora sotto sequestro il Traiano

CIVITAVECCHIA – Incidente mercoledì notte al teatro Traiano. Era da poco passata la mezzanotte e si stavano smontando le scene dello spettacolo “Il Laureato” con Giuliana De Sio quando, per cause ancora al vaglio dei carabinieri, si è sganciato un pannello scenico, colpendo il tecnico 32enne Damiano Impiccichè che, di riflesso, è caduto sul martello con il quale stava lavorando, ferendosi al fianco. «Un incidente, una tragica fatalità», come spiegano i colleghi del ragazzo che sono subito accorsi in aiuto. Il giovane tecnico, da quattro anni al Traiano e candidato con il Movimento Riformista alle ultime elezioni, è stato infatti caricato in auto e trasportato immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo dove gli è stata diagnosticata un’emorragia. Attorno alle 2 è stato quindi sottoposto ad intervento chirurgico per l’asportazione della milza. Rimane tuttora ricoverato all’ospedale, sotto attento controllo dei medici del San Paolo che hanno previsto per lui almeno 40 giorni di prognosi. E ieri mattina, attorno alle 10, i carabinieri della stazione di via Antonio Da Sanallo hanno posto sotto sequestro il palco, in via cautelativa, e in attesa dell’arrivo sul posto dell’Ispettore del Lavoro di Roma. I colleghi di Cortona, invece, hanno provveduto ad effettuare un’ispezione al teatro Signorelli dove la compagnia della De Sio è andata in scena ieri sera. Qui i militari dell’Arma hanno provveduto ad un INCIDENTEsopralluogo per effettuare alcune verifiche sul pannello che si è sganciato colpendo Impiccichè, e per valutare la necessità o meno di porre anche questo sotto sequestro, anche se poi è risultata interamente a norma. E mentre le indagini proseguono per verificare l’esatta dinamica dell’incidente e capire se vi siano stati problemi alla struttura, se si sia trattato di un errore umano e di una fatalità, la direzione del Traiano, in attesa del dissequestro del palcoscenico, si è stretta intorno al suo tecnico. «E’ la prima volta che accade un episodio simile – hanno ricordato – non c’è stata alcuna negligenza da parte di Damiano, molto scupoloso nel suo lavoro. A lui, che si è rivelato sempre una figura preziosa per la cultura cittadina nonostante la giovane età, va da parte nostra, del Sindaco e di tutto il personale un sentito augurio di pronta guarigione». Intanto ieri sera, attono alle 18.30, al Traiano è stato effettuato un altro sopralluogo da parte dei carabinieri, insieme all’Ispettore del Lavoro. Carabinieri che, in tarda serata, stavano predisponendo le carte per chiedere il dissequestro alla dottoressa Bianca Maria Cotronei della Procura.

ULTIME NEWS