Pubblicato il

Ancora un raid vandalico a Marina di Cerveteri

Prese di mira le macchinette obliteratrici della stazione

Prese di mira le macchinette obliteratrici della stazione

CERVETERI – I vandali del litorale etrusco hanno preso di mira le macchinette obliteratrici della stazione di Marina di Cerveteri, forzando il meccanismo di timbratura. L’ultimo raid è avvenuto due notti fa, la mattina seguente i pendolari non hanno potuto timbrare i titoli di viaggio, rischiando salate multe dai controllori del treno. La tecnica utilizzata dai vandali sembra essere sempre la stessa: si avvicinano alla stazione con la complicità del buio e mettono fuori uso le obliteratrici utilizzando, molto probabilmente, dei piccoli fili di ferro che fanno scattare la macchina incastrandola. In questo modo l’apparecchio risulta fuori servizio e il giorno dopo è impossibile convalidare i biglietti. Le due obliteratrici, poste l’una affianco all’altra, risultano fuori uso sempre contemporaneamente, come se gli ‘‘scassinatori’’ avessero trovato una tecnica per viaggiare gratuitamente. Le telecamere a circuito chiuso la scorsa notte hanno immortalato due giovani dal volto coperto, che dopo aver agito sono fuggiti su uno scooter. (S.V.)

ULTIME NEWS