Pubblicato il

Approdo alla Frasca, la minoranza chiede il rispetto delle normative

CIVITAVECCHIA – L’opposizione unita questa mattina per rappresentare il senso della lettera trasmessa al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, riguardante la conferenza dei servizi per la disamina e la valutazione dei progetti preliminari allegati alle istanze di concessione demaniale marittima, presentati dalle Sales Spa, Compagnia porto La Frasca e Porto popolare La Frasca, pervenuti al Pincio il 23 febbraio scorso. La minoranza, compatta, torna a riproporre la lettera inviata al ministero dell’Ambiente con il decreto Via 680/2003 – ‘‘conversione a carbone della centrale dio Tvn, mancata ottemperanza alla prescrizione relativa alla realizzazione di un porticciolo da diporto’’ – e la missiva avente come oggetto la domanda di concessione demaniale marittima presentata dalla società Porto popolare La Frasca per la realizzazione e gestione di un porto turistico in località la Frasca, e domande di concessione presentate in concorrenza dalla società Sales Spa, dalla Compagnia porto e dal Circolo nautico La Fenice, con relativi rilievi e osservazioni. Per tutti semplifica Vittorio Petrelli (Ambiente e lavoro): «Non gradiamo le iniziative private in questa vicenda – afferma – ricordiamo agli enti competenti che l’approdo alla Frasca va fatto rispondendo a quelle che sono le reali esigenze dei diportisti locali».

ULTIME NEWS