Pubblicato il

Authority, i dubbi di Zingaretti sono anche i nostri

La recente sortita del Presidente della Provincia Nicola Zingaretti che mette fortemente in discussione la gestione degli enti come le Autorità Portuali, definendoli “centri di potere molto molto forti da sottoporre al controllo delle filiere democratiche”, non ha bisogno di particolari commenti e la dice tutta sui malanni di una certa politica di oggi. Volendo aggiungere qualcosa, si potrebbe dire che tale esternazione suscita ancora più meraviglia se consideriamo il fatto che molte di queste Autorità sono attualmente governate proprio da persone che appartengono alla stessa area politica (centro sinistra) di Zingaretti, come accade ad esempio a Civitavecchia. Zingaretti sottolinea a chiare note che se questi Enti si occupassero solo dello sviluppo del porto e del suo territorio molte sarebbero le ragioni per mantenerlo con le dovute garanzie, ma dalle parole del Presidente della Provincia Zingaretti si evince chiaramente il dubbio che ci sia ben altro e che spesso in questi enti ci si occupa di una gestione della cosa pubblica con altri intendimenti e quindi forse sarebbe il caso di passare proprio oltre. Di questo modo di agire ci siamo anche noi occupati diverse volte, ed abbiamo più volte espresso le nostre perplessità su come questa viene gestita proprio nella Autorità Portuale di Civitavecchia. La perplessità di Zingaretti è quindi anche la nostra, proprio per questo in passato ci siamo spesi nel denunciare all’opinione pubblica come avvengono certe cose all’interno della “nostra” Autorità Portuale, di come ad esempio vengono prima emessi dei bandi di gara e poi arbitrariamente annullati calpestando diritti dei comuni cittadini e di come vengano snobbate ed ignorate le legittime richieste di chiarimenti alla faccia della tanto decantata trasparenza degli atti pubblici per la quale si sono fatte pure delle leggi. Ma tanti altri fatti rimangono sempre avvolti da un certo alone di mistero, come ad esempio le assegnazioni di lavori importanti e delicati, tra gli ultimi possiamo citare lo scarico del carbone, oppure su come avvengono tante assunzioni senza che la stragrande maggioranza dei civitavecchiesi possa sapere o conoscere nulla per poter legittimamente sfruttare qualche opportunità di lavoro per i propri figli. Quanti interrogativi, egregio Presidente Zingaretti, aspettano sempre una risposta. I dubbi da Lei sollevati, che sono anche i nostri, non fanno altro che rendere più che condivisibile la sua proposta, ed a questo punto aspettiamo la sua parte.

>IL DIRETTIVO CITTADINO

>DC PER LE AUTONOMIE

ULTIME NEWS