Pubblicato il

Avanti la Orte-Civitavecchia e la piattaforma logistica Terni-Narni

CIVITAVECCHIA –  Le Province di Terni e Viterbo rafforzano la collaborazione nell’ottica di un’integrazione sempre più spinta fra l’Umbria e l’alto Lazio. “La Orte-Civitavecchia e la piattaforma logistica Terni-Narni – ha detto il presidente della Provincia di Terni Feliciano Polli – sono due obiettivi strategici di comune interesse per l’Umbria, il Lazio e l’Italia centrale. E’ importante quindi mettere in campo una forte iniziativa da parte dei territori e delle due Regioni nei confronti del governo. Per le Province di Terni – si legge in un suo comunicato – e Viterbo e per gli altri enti interessati queste sono infatti priorità che vanno perseguite con determinazione”. L’impegno delle istituzioni per dare una spinta decisiva alla realizzazione di infrastrutture ritenute fondamentali per lo sviluppo è stato rilanciato nell’incontro, promosso congiuntamente da Polli, e dal presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi, al quale hanno partecipato anche i Comuni di Terni, Orvieto, Viterbo e Civitavecchia. A proposito dei rapporti fra Terni e Viterbo il presidente ha rimarcato che “la collaborazione tra le due aree e le rispettive istituzioni é destinata a durare nel tempo ed è finalizzata a favorire sviluppo e crescita reciproca”. Altro risultato considerato importante è la decisione di promuovere un’iniziativa a Civitavecchia per intercettare il consistente flusso turistico rappresentato dai croceristi. “Il porto – afferma Polli – è ormai divenuto un terminale turistico di primo piano nel Mediterraneo e un punto di riferimento per il nostro territorio, per questo ne vanno sfruttate tutte le potenzialità”. Il presidente sottolinea infine il valore dei rapporti con Viterbo. “Questo lavoro – dice infatti – rappresenta un importante tassello sulla via della costruzione di un’azione sinergica tra le Province dell’Italia centrale, in particolare tra quella di Terni e quelle dell’alto Lazio, tesa a favorire uno sviluppo integrato e un interscambio fra territori confinanti che hanno importanti risorse da mettere insieme e valorizzare”.

ULTIME NEWS