Pubblicato il

Battilocchio chiede la modifica del Piano regionale dei rifiuti

Il primo cittadino collinare ha scritto ieri una lettera alla presidente Renata Polverini

Il primo cittadino collinare ha scritto ieri una lettera alla presidente Renata Polverini

ALLUMIERE – Il sindaco di Allumiere ha scritto ieri una lettera alla presidente della Regione Lazio Renata Polverini e a tutte le istituzioni interessate, per chiedere la modifica del piano dei rifiuti. “Desidero ringraziarla per la rassicurazione telefonica e scritta che ci ha fornito il 3 marzo – scrive nella missiva il primo cittadino collinare  – in merito all’ipotesi di realizzare una discarica presso il territorio di Allumiere dichiarando esplicitamente che non sono previsti siti per la localizzazione del nuovo impianto integrato per lo smaltimento, il trattamento ed il recupero dei rifiuti. Il Comune di Allumiere ha già da tempo intrapreso una politica indirizzata alla salvaguardia dell’ambiente e ad un uso più oculato del trattamento rifiuti mettendo in campo, per esempio, la raccolta differenziata « porta a porta », con ottimi risultati, l’istituzione di un isola ecologica, l’inizio di un percorso per eliminare le bottiglie di plastica attraverso l’installazione della « Fontana leggera », la realizzazione del fotovoltaico, una campagna di sensibilizzazione agli alunni delle scuole primarie e alla cittadinanza ed ogni altra utile iniziativa per dare, anche alle nuove generazioni, un futuro più pulito”. “Questo enorme sforzo – spiega Battilocchio – sia in termini economici sia culturali, è nato proprio dal “sentire comune” di intraprendere azioni che mirino alla tutela e alla salvaguardia di un habitat prezioso e, in alcuni casi, unico, nonchè dal desiderio di intraprendere un percorso che attraverso l’uso e la razionalizzazione delle energie alternative e rinnovabili mantenga inalterate le peculiarità del nostro habitat e possa contribuire a porre le basi per un diverso modello di sviluppo economico eco-compatibile. Non vogliamo che questi enormi sforzi compiuti non solo dall’Amministrazione ma dall’intera cittadinanza, che è parte attiva del processo di riforma, siano vanificati”. “E’ per questo – dice il Sindaco – che riteniamo che il Piano regionale dei Rifiuti, adottato dalla Giunta regionale, venga modificato prima dell’approvazione del Consiglio regionale del Lazio, prevedendo l’introduzione di un Ambito territoriale Ottimale per il solo Comune di Roma, che tra l’altro è dotato di una vastissima area sulla quale poter decidere di collocare la propria discarica”. “La richiesta  – prosegue Battilocchio – viene inviata anche per scongiurare ogni possibile azione che, in eventuali e non auspicabili condizioni di emergenza che hanno interessato, per esempio, la Regione Campania, possa essere caldeggiata da qualche amministratore adducendo l’emergenza stessa come giustificazione e il « territorio di demanio militare » come soluzione. I cittadini di Allumiere e tutto l’intero comprensorio nonchè la Provincia di Roma e di Viterbo ribadiscono la opportunità che la città metropolitana di Roma trovi nel suo territorio la discarica dei rifiuti che la stessa produce ; forse le notizie sulla raccolta differenziata che l’Ama sta portando avanti e sta pubblicizzando sulle reti televisive con molto calore, raggiungeranno davvero i fantomatici livelli de 66% di differenziata che si prevede di ottenere nel corso del 2011”. “Noi tutti auguriamo che raggiungano il 100% e che sappiano gestire anche i pochi rifiuti che rimangono. I cittadini di Allumiere stanno con i piedi per terra perchè sanno bene quanto è difficile riuscire ad avvicinarsi a certe percentuali”. “Per questo – conclude Battilocchio rivolgendosi alla Polverini – chiediamo, ancora una volta, che Lei, Presidente, possa capire le nostre ragioni e adoperarsi concretamente a modificare il Piano regionale dei Rifiuti”.

ULTIME NEWS