Pubblicato il

Bellucci: «Cureremo in Italia i bambini feriti a Gaza»

Tarquinia. Accordo raggiunto con il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo per l’accoglienza presso il centro Avad Il trasferimento dalla Palestina sarà organizzato con il supporto logistico del ministero degli Esteri

Tarquinia. Accordo raggiunto con il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo per l’accoglienza presso il centro Avad Il trasferimento dalla Palestina sarà organizzato con il supporto logistico del ministero degli Esteri

TARQUINIA – D’intesa con l’Associazione Italia-Palestina e con la Mezza Luna Rossa Palestinese in Italia (la Croce Rossa araba) l’Associazione Volontari Assistenza Disabili di Tarquinia (AVAD), presieduta da Filiberto Bellucci, ha predisposto un programma di assistenza umanitaria per accogliere presso la struttura situata alle Saline di Tarquinia i bambini feriti da Gaza (e i loro genitori) per essere curati negli ospedali di Roma e del Lazio. «Il progetto – spiega Bellucci – è stato presentato a Piero Marrazzo, Presidente della Regione Lazio, nel corso di un incontro svoltosi il 12 gennaio scorso. Il presidente Marrazzo ha assicurato il pieno e convinto impegno della Regione, vista la gravissima emergenza sanitaria documentata anche dalla Croce Rossa e dall’Onu». «In accordo con il Ministero degli Esteri – ha detto Marrazzo – sarà organizzato il trasferimento dei bambini di Gaza utilizzando la disponibilità manifestata dall’A.V.A.D. per l’accoglienza». L’A.V.A.D. ha rivolto un appello ai Comuni e alle altre associazioni del volontariato per collaborare in tal senso, dando vita ad una vera e propria gara di solidarietà. Il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo ha dunque assicurato il pieno e convinto impegno della Pisana ad accogliere sia i bambini sia le loro famiglie nel più breve tempo possibile, vista la situazione di grave emergenza umanitaria. Nei prossimi giorni, in accordo con il ministero degli Affari Esteri, la stessa Regione Lazio e l’Avad potranno precisare le modalità mediante le quali sarà esplicata l’accoglienza presso la struttura tarquiniese.

ULTIME NEWS