Pubblicato il

Bruno Catini: "La fiera d'estate è stata un'autentica boccata d'ossigeno"

TARQUINIA  – Dura replica del presidente dell’Associazione Culturale Ideazione, Bruno Catini alle affermazioni del rappresentante di un gruppo di commercianti del Lido, Domenico Viscarelli che aveva definito l’evento “Fiera d’estate” deleterio per l’economia locale. “A Tarquinia esiste la cattiva abitudine di dover parlar male per partito preso di qualsiasi cosa si faccia. La “Fiera d’estate ” perfettamente organizzata dalla Pro Tarquinia è stata un’autentica boccata d’ossigeno per tutte quelle attività che avevano visto i loro incassi crollare nel mese di luglio a causa della scarsa affluenza di turisti nel nostro litorale. In soli tre giorni ha fatto recuperare ciò che era stato perso nei restanti 28. Il sig. Viscarelli sono mesi che sta dando vita ad una polemica sterile. Sono curioso di vedere se, la sua attività si trovava all’interno del circuito della fiera e non ai margini, affermava le stesse cose o invece ringraziava chi si è impegnato a portare turismo ed economia a Tarquinia Lido. Nella giornata di sabato al Lido si è registrata un’affluenza paragonabile o forse anche superiore a quella che si ha nella giornata di ferragosto. Ed allora mi domando come si fa a criticare senza cognizione di causa un evento, il cui scopo era quello di movimentare l’estate tarquiniese che sino a questo momento sembrava essere entrata in un profondo letargo anche a causa dell’inesistente promozione turistica fatta dall’amministrazione comunale. Mi riferisco in particolar modo al cartello delle manifestazioni turistiche così tanto sbandierato ma così vuoto di attrattive. Nella nostra città l’invidia è una brutta bestia ed allora è facile per interessi privati demonizzare una manifestazione che invece si è rivelata un successo sia per i turisti, e sono i numeri che lo dimostrano, che per buona parte delle attività autoctone. Caro Viscarelli sono ben altri i problemi che attanagliano la nostra città, ben più importanti ma evidentemente a lei non interessano visto che non l’ho mai vista in prima linea per difendere i commercianti contro i reali pericoli per il turismo locale quali la centrale a carbone, l’autostrada e non ultimo la riconversione del nostro ospedale”.

ULTIME NEWS