Pubblicato il

Cadono rami dall’albero: nonno salva i nipotini

Eroico gesto da parte di un uomo del posto che stava passeggiando con i famigliari lungo via della Libertà Non ha potuto però evitare danni alla moglie trasportata al San Paolo con trauma cranico e diverse ferite

Eroico gesto da parte di un uomo del posto che stava passeggiando con i famigliari lungo via della Libertà Non ha potuto però evitare danni alla moglie trasportata al San Paolo con trauma cranico e diverse ferite

SANTA MARINELLA – Sfiorata la tragedia in via della Libertà. Intorno a mezzoggiorno, un albero, posizionato all’interno di una proprietà privata, è caduto e ha colpito una coppia di passanti che stavano passeggiando con i loro tre nipotini. Fortunatamente non c’è stato nessun risvolto drammatico per i tre piccoli che, grazie al pronto intervento del nonno, sono usciti illesi. L’uomo, fattosi ‘‘scudo umano’’, ha protetto i bambini dai rami e se l’è cavata con una contusione alla spalla. Meno fortunata la donna che, portata all’ospedale S. Paolo di Civitavecchia, ha rimediato un brutto trauma cranico e un profondo taglio alla testa. I soccorsi sono arrivati prontamente: sul luogo Vigili del Fuoco di Civitavecchia e Polizia Municipale di santa Marinella. I primi hanno provveduto a tagliare i rami dell’albero e a rimuovere tutto il materiale di ingombro, ridando così alla strada la dimensione spaziale precedente. I secondi hanno transennato la zona e gestito il traffico veicolare, evitando così ogni sorta di intasamento legato alla viabilità. Presenti anche i proprietari dell’abitazione. Nei prossimi giorni è probabile che i poveri ‘‘sventurati’’ presenteranno una denuncia. Sull’accaduto si è espresso proprio dal Comandante della Polizia Municipale Enrico Biferari: «La vicenda – ha detto – si è fortunatamente risolta per il meglio. E’ chiaro, siamo dispiaciuti per l’accaduto, ma tutto sommato i diretti interessati se la sono cavata senza gravi conseguenze. La donna – ha continuato – ha riportato un trauma cranico e una ferita alla testa, poteva andare molto peggio. Prontamente – ha concluso – siamo riusciti, grazie all’aiuto dei Vigili del Fuoco, ad isolare la zona e a limitare anche dei possibili disagi alla viabilità». Un pò più nel particolare è entrato il Comandante dei Vigili del fuoco di Civitavecchia Silvano Paperini: «La tragedia – ha affermato – è stata sfiorata grazie al muro di cinta dell’abitazione che, con la sua altezza, non ha consentito al tronco di colpire i passanti. Qualora non ci fosse stata la recinzione, il fusto dell’albero, di un metro circa di diametro, avrebbe potuto colpire in modo molto più grave la coppia e i tre bambini. Per quanto riguarda le responsabilità – ha aggiunto – , non sono io la persona addetta a dare un giudizio tecnico, posso solo dire che per un discorso di sicurezza andrebbero fatti dei controlli sulle piante. Un tecnico, cadenzialmente, dovrebbe controllare la salute degli alberi, proprio per evitare la caduta. Come tutti gli anni – ha concluso – , quando arrivano le prime piogge e un pò di vento, fronde e spesso anche tronchi cominciano a cadere».
Ale.Al.

ULTIME NEWS