Pubblicato il

Capparella ancora in prognosi riservata

CIVITAVECCHIA – Rimane ancora in prognosi riservata Yuri Capparella, l’unico ragazzo sopravvissuto al tragico incidente avvenuto all’alba del 28 dicembre scorso sulla bretella che dal porto conduce all’A12. Incidente nel quale hanno perso la vita i quattro giovanissimi civitavecchiesi Gianni Siena, Gianmarco Coccoloni, Daniele e Indra Mercuri. Il giovane 19enne è ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Filippo Neri di Roma, dove è stato trasferito dopo il delicato intervento di asportazione della milza eseguito al San Paolo. Il ragazzo è ancora in coma. E le sue condizioni restano gravi. A quanto pare tra le ferite riportate da Yuri nell’incidente, il trauma cranico è quella che più preoccupa i medici. Intanto, nell’inchiesta sulla dinamica dell’incidente, si è aperto un ulteriore fascicolo, riguardante il grado di pericolosità della bretella Porto/A12. Sotto la lente di in gradimento del legale del giovane sopravvissuto e della Procura lo stato della strada e la capacità di tenuta ed il corretto montaggio del guard rail, sequestrato a seguito dell’impatto.

ULTIME NEWS