Pubblicato il

Carambola sull’Aurelia: muore 24enne

L’incidente si è verificato sabato notte al chilometro 18 dell’Aurelia, alle porte di Roma. Indaga la polizia stradale di Civitavecchia Matteo Calce di Cerveteri era appena uscito da un locale e stava rientrando a casa da solo a bordo di una Mercedes

L’incidente si è verificato sabato notte al chilometro 18 dell’Aurelia, alle porte di Roma. Indaga la polizia stradale di Civitavecchia Matteo Calce di Cerveteri era appena uscito da un locale e stava rientrando a casa da solo a bordo di una Mercedes

CERVETERI – Grave incidente stradale sabato notte intorno alle due. Un giovane di Cerveteri, Matteo Calce di 24 anni, è morto mentre percorreva la via Aurelia, all’altezza del chilometro 18, alle porte di Roma, nei pressi di Malagrotta. Secondo quanto si è potuto apprendere il giovane era alla guida della sua auto, una Mercedes, quando all’improvviso ha perso il controllo del mezzo, iniziando una carambola terminata poi con il ribaltamento della macchina. Il giovane rientrava da un locale situato nei pressi del luogo dove si è verificato l’incidente, probabilmente aveva trascorso una serata in compagnia di amici, e stava rientrando a Cerveteri. In macchina era solo. Qualcosa non ha funzionato in quel breve viaggio che gli ha spezzato la vita. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della polizia stradale di Civitavecchia che indagano sulla dinamica dell’incidente. Inutili i soccorsi. Le indagini sono ancora in corso e la polstrada mantiene il più stretto riserbo. Al vaglio, comunque, tutte le possibili ipotesi. Il ragazzo potrebbe essere stato vittima di un colpo di sonno, ma non si esclude neanche l’eventuale coinvolgimento di un’altra auto. A lanciare l’allarme per primo è stato un passante che si è trovato di fronte l’agghiacciante scenario della macchina ribaltata con il giovane incastrato tra le lamiere. La polstrada cerca anche eventuali testimoni che possano riferire cosa hanno visto per consentire così una ricostruzione di cosa realmente accaduto sabato notte. L’episodio ha destato moltissima commozione nella città di Cerveteri, quando domenica ha cominciato a diffondersi la notizia della grave perdita. La famiglia è infatti molto conosciuta a Cerveteri. Nel dolore la mamma Paola e il papà Andrea. Il ragazzo era molto conosciuto anche perché ha lavorato per diverso tempo in un bar di Ladispoli, situato a viale Italia, negli ultimi anni si era dedicato alla ristorazione, lavorando in un locale al Sasso, frazione di Cerveteri. Non sono stati ancora resi noti il giorno e la chiesa in cui si svolgeranno i funerali. Secondo quanto si è potuto apprendere i familiari non avrebbero dato l’ok per l’autopsia sul corpo del ragazzo.

ULTIME NEWS