Pubblicato il

Caso Capitani, periti al lavoro sui rischi interferenti

Il giovane è morto lo scorso aprile a Tvn a causa dello scoppio di un tubo

Il giovane è morto lo scorso aprile a Tvn a causa dello scoppio di un tubo

CIVITAVECCHIA – Sopralluogo a Tvn dei periti di parte e di quelli incaricati dal Gip per accertare cosa sia realmente accaduto al cantiere Enel il 3 aprile scorso, quando in un incidente avvenuto al 3° gruppo ha perso la vita il 34enne Sergio Capitani, dipendente della ditta Guerrucci. Un processo che vede indagate 13 persone e che ora potrebbe portare a nuovi scenari dopo l’acquisizione di ulteriori documenti. Verbalizzate le osservazioni delle parti, questa mattina i periti hanno acquisito il documento unico di valutazione dei rischi interferenti. Probabile che la commissione riesca a chiudere i lavori entro il 10 dicembre, quando è prevista la scadenza dei termini di proroga concessi dal giudice. Le risultanze della perizia potrebbero essere già acquisite il prossimo 14 dicembre, nel corso dell’udienza di incidente probatorio. 

ULTIME NEWS