Pubblicato il

Caso Pedata, disposte ulteriori indagini

Il giudice ha sciolto la riserva rinviando gli atti in Procura

Il giudice ha sciolto la riserva rinviando gli atti in Procura

CIVITAVECCHIA – Ha sciolto la riserva il giudice per le udienze preliminari Nicola Di Grazia, rinviando gli atti al pubblico ministero Bianca Maria Cotronei per un supplemento di indagine di altri quattro mesi. Vuole vederci chiaro il giudice sull’incidente stradale a seguito del quale perse la vita, il 6 marzo scorso, il vicebrigadiere dei carabinieri Antimo Pedata: a bordo della sua moto stava percorrendo l’Aurelia bis, in località Turchina, quando si è scontrato contro un Land Rover che procedeva nella direzione opposta. La Procura ha aperto un’inchiesta ipotizzando il reato di omicidio colposo ma in sede di udienza preliminare ha chiesto l’archiviazione del caso. Ora il giudice ha disposto ulteriri approfondimenti, soprattutto in merito alla perizia stilata dal consulente tecnico.

ULTIME NEWS