Pubblicato il

Catini: "Sull'ospedale nessuno può decidere senza interpellare i cittadini"

Lettera aperta
Al Presidente del Consiglio dei Ministri
On.le Silvio Berlusconi
Palazzo Chigi
Piazza Colonna, 370
00187 Roma
[email protected]

Al Ministro della Sanità
On.le Maurizio Sacconi
Via Veneto, 56
00187 Roma
[email protected]

Al sub-Commissario alla Sanità
della Regione Lazio
Dott. Mario Morlacco
[email protected]à.gov.it

Al Presidente della Regione Lazio
e Commissario ad acta per la Sanità
On.le Piero Marrazzo
Via Cristoforo Colombo, 212
00145 Roma
[email protected]

Al Direttore Generale
Dott. Giuseppe Maria Antonio Aloisio
[email protected]

Al Direttore Sanitario
Dott. Alessandro Compagnoni
[email protected]

Al Direttore amministrativo
Dott. Fabio Giulio Grandis
[email protected]

Al Dirigente di Medicina legale
Dott. Massimo Rogo
Via Benedetto Croce, 4
01016 Tarquinia (VT)

Al Sindaco del Comune di Tarquinia
Sig. Mauro Mazzola
Piazza Matteotti, 6
01016 Tarquinia (VT)
[email protected]
Al Dirigente di Endoscopia Digestiva
Dott. Fabio Baldi
Via Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Responsabile di Oncologia
Dott.ssa Maria Pia Poleggi
Via Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore del Laboratorio Analisi
Dott. Ugo La Rosa
Via Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore del Consultorio
Dott.ssa Paola Santi
Via Suor Serafina Giudici s.n.c.
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Neuropsichiatria infantile
Dott. Marco Marcelli
Via Suor Serafina Giudici s.n.c.
01016 Tarquinia (VT)

Al Dirigente dell’ADI
Assistenza Domiciliare Integrata
Dott.ssa Manuela Oliviero
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore Sanitario
Dott. Franco Bifulco
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore Pronto Soccorso Accettazione
Dott. Paolo Brama
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Anestesia e Rianimazione
Dott. Giuseppe Rabbuffi
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Chirurgia Generale
Dott. Francesco Strano Rossi
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Medicina Generale
Dott. Enrico Piroli
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Dirigente Oculistica Day Surgery
Dott. Enrico Zonghi
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Ortopedia
Dott. Cesare Selvaggini
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Ostetricia e Ginecologia
Dott. Antonio Perugini
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore di Radiologia
Dott. Rinaldo Capoccia
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Dirigente Farmacia Aziendale
Dott. M. Letizia Tosini
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Dirigente Centro di Salute Mentale
Dott. Giuseppe Siciliani
Via Benedetto Croce, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Dirigente del Centro Diurno
Dott. Venanzio Venanzi
Via S. Serafina Giudici s.n.c.
01016 Tarquinia (VT)

Al Direttore Servizio
per le Tossicodipendenze
Dott. Anna Rita Giaccone
Viale Igea, 1
01016 Tarquinia (VT)

Al Dirigente Igiene Pubblica ed Alimenti
Dott. Danilo de Santis
Via Benedetto Croce, 4
01016 Tarquinia (VT)

OGGETTO: Comunicazione riguardante eventuale chiusura ospedale di Tarquinia

Con La presente, è mia intenzione sottolineare quanto sta avvenendo, sia a livello nazionale che locale in tema di sanità.

Vorrei ricordare che l’Ospedale di Tarquinia è stato faticosamente costruito con i soldi dei tarquiniesi che hanno contratto un mutuo estinto poi negli anni.

Noi non dobbiamo ringraziare nessuno, la struttura ce la siamo creata da soli ed ora dobbiamo impedire che altri vengano a decidere, senza avere minimamente ascoltato i nostri intendimenti, su di un nostro bene.

A tal proposito sono qui a richiederLe una grande unità d’intenti; tutti insieme possiamo fermare questo piano.

Così come hanno dimostrato sinergia i politici nel corso dell’ultimo Consiglio comunale straordinario, anche i medici, gli operatori sanitari, le associazioni sanitarie e i sindacati, debbono presentarsi come un fronte compatto, invalicabile ed inattaccabile.

L’ospedale di Tarquinia è uno solo, non esiste la divisione per reparti.

Per questo non condivido affatto l’intervento del consigliere Rabbuffi, che durante l’assise comunale ha tessuto gli elogi solamente al reparto di Ortopedia.

Noi abbiamo una struttura che ci invidia tutto il comprensorio e per questo dobbiamo essere pronti a difenderla strenuamente lasciando da parte colori politici e dissapori personali.

Trasformare il nostro ospedale in una struttura a ricovero diurno in cui si perdono circa 2/3 dei posti letto oggi disponibili, è una scelta irresponsabile, inaccettabile ed inammissibile.

Noi saremo pronti a scendere in campo a fianco del Sindaco Mazzola e di tutto il Consiglio comunale per difendere ciò che è nostro.

Nessuno e sottolineo nessuno può decidere del nostro futuro senza prima averci interpellato.

Distinti saluti

Bruno Catini
Presidente Ass. Politico-Culturale IdeAzione

Tarquinia 03/08/2009

ULTIME NEWS