Pubblicato il

Ccms, Fattorini precisa: «E’ l’intera città ad essere sull’orlo di una catastrofe sociale ed occupazionale»

MARIOCIVITAVECCHIA – Il presidente della Ccms, Mario Fattorini, interviene sulla situazione della cooperativa: «A chi serve strillare una non bene identificata crisi in questo momento? – si domanda – perché non viene alzata l’attenzione sul fatto che questa città è sull’orlo di una catastrofe occupazionale e sociale senza precedenti?». Fattorini ringrazia Enrico Luciani per il supporto, rappresentando nel contempo una realtà pericolosa: «Non ho mai nascosto le mie preoccupazioni – ha affermato – la crisi mondiale si deve ancora affacciare e per Civitavecchia gli effetti saranno devastanti, perché coinciderà con il termine dei lavori Enel». Tutte cose che secondo Fattorini la Ccms avbrebbe già anticipato: «Ogni giorno i soci e i lavoratori della cooperativa confermano la loro dignità e professionalità sul proprio posto di lavoro – fa sapere Fattorini – sacrificandosi in un mestiere povero e pesante. Grazie proprio alla vicinanza e alla forza che ogni giorno i soci e lavoratori mi danno, posso dire che la Ccms non è e non sarà mai obiettivo di qualcuno che la vorrebbe utilizzare come poltrona per sistemare amici con famiglie numerose, ma vuole continuare ad essere un punto di riferimento per tutta la città».

ULTIME NEWS