Pubblicato il

Centrosinistra pronto a superare le divisioni

Le segreterie dei partiti si sono riunite lunedì presso la sede del Pd. Si è parlato dello scollamento tra i consiglieri comunali e i movimenti politici di riferimento. Acqua, rifiuti e occupazione: in arrivo degli incontri specifici per discutere la situazione cittadina

Le segreterie dei partiti si sono riunite lunedì presso la sede del Pd. Si è parlato dello scollamento tra i consiglieri comunali e i movimenti politici di riferimento. Acqua, rifiuti e occupazione: in arrivo degli incontri specifici per discutere la situazione cittadina

CIVITAVECCHIA – Un fronte unico per arrivare ad un centrosinistra unito, in grado di contrastare la Grande coalizione. È quanto emerso dall’incontro di ieri sera presso la sede del Partito democratico, al quale hanno partecipato i partiti di opposizione e i movimenti di centrosinistra. Presenti oltre al Pd i socialisti, Rifondazione comunista, Sinistra e libertà, Ambiente e lavoro, Comunisti italiani, e Comunisti lavoratori, mentre Mirko Mecozzi è risultato l’unico consigliere comunale presente a quello che doveva essere un incontro delle segreterie. Il dibattito si è concentrato sullo scollamento tra il gruppo consiliare e i singoli partiti di riferimento, prendendo spunto dalla defezione di Vincenzo Gaglione (Socialisti) e Daniele Perello (Sel) nel corso dell’ultimo consiglio comunale all’atto di votare la mozione riguardante il supermanager Massimo Felice Lombardi. Sulla questione è intervenuta la socialista Cristina Riccetti, criticando duramente un comportamento che ha riguardato anche il suo consigliere di riferimento; silenzio invece dai rappresentanti di Sinistra e libertà circa l’atteggiamento di Perello. «Siamo in presenza dell’opposizione peggiore degli ultimi anni – ha commentato il segretario del Pd, Roberta Galletta – i problemi vanno risolti ricompattando il centrosinistra sui problemi reali della città». A tal proposito si è parlato di acqua, rifiuti, e occupazione, tutti argomenti che saranno affrontati dai partiti di opposizione nel corso di riunioni mirate. I partiti hanno infine detto basta ai consigli comunali convocati di mattina, quando i cittadini non hanno la possibilità di partecipare alle decisioni prese dagli amministratori.

ULTIME NEWS