Pubblicato il

Cerveteri, il campo di calcio Enrico Galli tornerà a nuova vita

CERVETERI – “Era un risultato che tutti aspettavamo con estrema impazienza e siamo più che soddisfatti dei brevi tempi con cui è stato raggiunto e dei grandi risultati ottenuti”. Con queste parole Alessio Pascucci vice sindaco e assessore allo Sport del Comune di Cerveteri ha annunciato a nome dell’amministrazione del sindaco Ciogli l’aggiudicazione provvisoria dei lavori per la sistemazione del manto sintetico dell’impianto sportivo “Enrico Galli”. Saranno ora necessari altri 30 giorni per l’affidamento definitivo dei lavori e un massimo di 120 giorni per il completamento dell’opera: a novembre, quindi, l’impianto sarà già operativo. Il progetto che si è aggiudicato l’appalto prevede in primo luogo la realizzazione di un nuovo manto di ultimissima generazione a doppio strato sintetico e organico; a cui si aggiungono la sistemazione del parcheggio in conglomerato bituminoso, asfalto, con l’aggiunta di una torre faro alimentata da pannelli solari, l’abbattimento delle barriere architettoniche per gli spogliatoi, la sistemazione della pista di atletica con materiale arido e il livellamento del campo da rugby. “Si tratta di un intervento che supera la più rosee aspettative. Il nuovo manto organico del Galli è un’opera che non poteva più attendere – ha continuato Alessio Pascucci – un impegno che avevamo preso con gli atleti e con tutti i tifosi. Il nuovo manto aumenterà le prestazioni del campo, azzererà i costi di manutenzione dell’impianto e consentirà, vista la scarsa usura, di aumentarne la possibilità di uso. Ma ancora più importante è la realizzazione di tutta una serie di opere accessorie che aumenteranno la polifunzionalità del nostro impianto”. L’opera avrà un costo di 400.000 euro, un intervento economico coperto per oltre il 75% da ben due contributi regionali ottenuti nel corso di questi mesi dall’Amministrazione comunale. “Stiamo facendo un ottimo lavoro nel settore dello Sport – ha detto Alessio Pascucci – abbiamo in cantiere oltre euro 3.200.000 di opere pubbliche per lo sport già finanziate e abbiamo ottenuto quasi tutti i fondi dalla Provincia di Roma e dalla Regione Lazio; nel contempo abbiamo avviato una vera e propria rivoluzione nella gestione dell’impiantistica sportiva e delle palestre. È un progetto a lungo termine e richiede investimenti importanti, ma sono convinto che tra non molto già saranno visibili i primi cambiamenti. Ci tengo – ha concluso l’assessore – a ringraziare il Sindaco Ciogli che ha sostenuto quest’intervento fin dall’inizio, la Regione Lazio che ha dato un contributo economico fondamentale, l’ufficio lavori pubblici del Comune che ha svolto in tempi record le pratiche per l’espletamento dei lavori e, in particolare, tutte le società sportive e tutti gli atleti che hanno creduto e sostenuto il progetto con grande energia e che sono stati disposte a forti sacrifici, in questi primi due anni, in attesa del nuovo impianto”.

ULTIME NEWS