Pubblicato il

Città a secco senza avviso, servizio idrico inefficiente

CIVITAVECCHIA – E’ l’ennesima dimostrazione dell’inefficienza del Servizio 2 del Comune, quello diretto da Roberto Madonna e in particolare del settore idrico coordinato da Francesco Della Corte. Che Civitavecchia sia una città con grossi problemi idrici si sa da tempo, ma una volta le prime avvisaglie arrivavano a metà giugno. Ora la situazione sembrerebbe essere cambiata: i consorzi si sciolgono, di investimenti il sindaco, gli assessori e addirittura i delegati si riempiono la bocca, proclami a non finire ma la situazione nei vari contesti legati al Comune rimane pressoché identica, dove non peggiora addirittura. E’ il caso del settore acquedotto, incapace di stabilire un contatto funzionante e duraturo con i cinque fornitori, che ancora va avanti a fax e comunicati riguardanti questa o quella perdita idrica, trasmessi tra l’altro come ogni bravo impiegato dello Stato solitamente afferma ‘‘compatibilmente con gli orari di ufficio’’. Non c’è bisogno di ricordare che l’ufficio acquedotto per due anni circa ha lasciato a secco la zona di via Tarquinia, evitando di procedere alle manovre delle saracinesche, ordinate solo dopo alcuni articoli apparsi su La Provincia, quando tra l’altro i soldi per gli straordinari sono stati stanziati e i ‘‘sindacati del no’’ per una volta si sono degnati ragionare nell’interesse degli utenti. Ora il problema si ripresenta e non stupisce: una perdita d’acqua non comunicata, forse in viale Garibaldi, oggi ha messo in ginocchio abitazioni e pubblici esercizi del centro. A Fiumaretta nessuno sa niente e chiedere supporto ad un’autobotte diventa un qualcosa di surreale. «Abbiamo i mezzi rotti – ha affermato per telefono un magazziniere che ha risposto al numero 0766-542400 – deve riprovare domani». E questo lascia pensare che il problema non è cosa da poco conto. Ma per l’assessorato alle Manutenzioni guidato da Mauro Campidonico, una lacuna in più è quasi irrilevante; la scusa è sempre pronta. Un inciso: in via Tarquinia l’acqua manca da ieri. Si parli di fallimento, più che di emergenza dell’ultima ora.

ULTIME NEWS