Pubblicato il

Commozione all’inaugurazione di piazzale dei caduti di Nassirya

Domenica cerimonia di intitolazione dell'area antistante il cimitero Il sindaco Crescenzo Paliotta: «Questo un modo per ricordare tutti coloro che hanno tenuto alto il valore e l’onore dell’Italia»

Domenica cerimonia di intitolazione dell'area antistante il cimitero Il sindaco Crescenzo Paliotta: «Questo un modo per ricordare tutti coloro che hanno tenuto alto il valore e l’onore dell’Italia»

LADISPOLI – «Dedicare ai caduti di Nassirya lo spazio antistante il cimitero comunale di Ladispoli ha rappresentato per tutti noi il modo migliore per ricordare tutti coloro che hanno tenuto alto il valore e l’onore dell’Italia nelle molte, delicatissime, missioni internazionali umanitarie». Questa la sintesi del discorso del sindaco Crescenzo Paliotta davanti ad un folto gruppo di cittadini che domenica, insieme alle autorità civili e militari hanno assistito alla cerimonia di intitolazione del piazzale davanti al camposanto della via Settevene Palo alle vittime della follia integralista. Una decisione nata dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale di una mozione presentata da Stefano Penge ed approvata a larghissima maggioranza. A conferma di come tutta l’amministrazione comunale di Ladispoli abbia voluto lasciare un segno indelebile, nel presente e nel futuro, del ricordo di questi eventi avvenuti in territori devastati dalla guerra e funestati da divisioni e conflitti sociali. «Da molti anni il nostro contingente militare e civile – ha detto il delegato alla toponomastica Marco Di Marzio – impegnato costantemente nel salvaguardare la pace e aiutare a migliorare le condizioni di vita di popoli in difficoltà, è presente nelle regioni più difficili del mondo come nei Balcani, in Afghanistan, Iraq e altre zone calde del pianeta». Del resto l’amministrazione del sindaco Paliotta si è subito attivata per dar concreta realizzazione al testo della mozione ratificata con voto unanime dal massimo consesso civico cittadino. «E’ stato un momento emozionante – ha detto il consigliere comunale Penge- soprattutto perché il piazzale del cimitero è il luogo migliore per ricordare tutti gli italiani caduti nel territorio di Nassirya. Un sacrificio in nome della solidarietà e della pace che in questo modo Ladispoli ha onorato in modo indelebile». Alla cerimonia di inaugurazione di piazzale caduti di Nassirya sono intervenuti il sindaco Paliotta, il consigliere Penge, l’assessore Autullo, l’assessore Crimaldi, il delegato Chiappini, il capo della segreteria del sindaco Rosaria Russi, i rappresentanti delle associazioni di militari in congedo, tra cui i Bersaglieri che hanno suonato il minuto di silenzio, i vertici dell’Arma dei carabinieri ed un rappresentante della Protezione civile. Ed il presidente del Consiglio comunale Maria Caredda che ha ricordato uno per uno i caduti di Nassirya. «Ladispoli – ha detto il presidente Caredda – è da sempre una città multietnica dove migliaia di persone di nazionalità diversa vivono in pace, arricchendosi reciprocamente della propria cultura e della propria storia. L’amministrazione ha voluto ricordare in questo modo l’estremo sacrificio dei nostri militari che in tante parti del mondo contribuiscono a portare la pace e la prosperità. Ringraziamo anche i tantissimi cittadini che hanno tributato uno scrosciante applauso quando è stata scoperta l’insegna che ricorda i militari caduti ed è stata deposta una corona di fiori da parte degli esponenti dell’Associazione nazionale carabinieri in congedo».

ULTIME NEWS