Pubblicato il

Concorso fantasma per vigili urbani

Tolfa. Solo in quattro si sono presentati alla selezione indetta per due posti Antonio Marini (Rc): «L’iter è stato velocissimo e nessuno sapeva niente»

Tolfa. Solo in quattro si sono presentati alla selezione indetta per due posti Antonio Marini (Rc): «L’iter è stato velocissimo e nessuno sapeva niente»

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – «Incredibile concorso: solo in 4 si sono presentati alla selezione per l’assunzione a tempo determinato di 2 vigili urbani». Questa la denuncia del consigliere di minoranza Antonio Marini (Rc) che ha sottolineato che nel concorso bandito dal Comune di Tolfa c’è stato «qualcosa di poco chiaro». «L’iter è stato velocissimo – prosegue Marini – è trascorso poco più di un mese per completare le selezioni: dal 26 maggio (quando la giunta ha inserito nell’elenco delle attività lavorative stagionali il servizio di vigilanza urbana) al 4 luglio (data in cui è stata approvata la graduatoria finale di merito). La procedura appare, a prima vista, corretta nei tempi e nei modi: sembra che il bando sia stato pubblicato all’albo pretorio per i 10 giorni previsti dalla delibera di giunta e sembra, addirittura, che sia stata data informazione anche attraverso l’affissione del bando per le vie del paese, ma il fatto è inquietante perché nessuno sembra esserne venuto a conoscenza. Ad ogni concorso, anche per pochi posti, i partecipanti si contano sempre con numeri a cinque cifre, come mai stavolta hanno presentato domanda solo in 4? Tra l’altro era prevista la composizione di una graduatoria con almeno 10 unità che avrebbero avuto la possibilità di essere chiamati, secondo le esigenze del Comune, quindi era un’occasione più unica che rara per i disoccupati, giovani e non, in particolare studenti universitari che avrebbero accettato volentieri un’occupazione come quella messa a concorso per fare esperienza oltre che acquisire punteggio per i concorsi pubblici e guadagnare qualche euro».
«Appare evidente che qualcosa non ha funzionato – dice provocatorio Antonio Marini – sarebbe interessante sapere quante persone sono venute a conoscenza di questo bando: chi vuole può comunicarlo al mio numero di telefono 0766/93738».
Marini nella sua nota evidenzia anche che la maggioranza nell’ultimo consiglio ha approvato una variazione di bilancio per «coprire parte dei maggiori oneri per l’assistenza scolastica ai diversamente abili, decurtando il già magro capitolo dell’assistenza agli indigenti: «È un comportamento vergognoso, soprattutto se si tiene conto che solo un mese fa la maggioranza ha dato il via libera ad una variazione di bilancio molto sostanziosa per l’allocazione di 300mila euro (versati dall’Enel), 50mila dei quali destinati alle feste estive. Mi chiedo se sarebbe stata meglio una cantata di meno a favore di un servizio in più, a chi soffre».

ULTIME NEWS