Pubblicato il

Contro le aste sulle concessioni demaniali scende in piazza il Sib

SANTA MARINELLA – Si è svolta ieri l’altro, presso la sala riunioni, l’assemblea dei soci di Santa Marinella e Santa Severa del Sindacato Italiano Balneari, il cui ordine del giorno verteva sulla manifestazione nazionale in programma martedì a Roma a Piazza Navona, contro le aste delle concessioni demaniali. L’appuntamento, per i partecipanti di Santa Marinella e di Santa Severa (ai quali il sindacato invita ad indossare le maglie da Assistenti Bagnanti) è per le 8,30 alla stazione di Santa Marinella, per prendere il treno che li porterà nella Capitale. Durante l’assemblea, si è anche discusso del Piano di Tutela Paesaggistica Regionale e delle implicazioni in materia demaniale marittima, dello stato degli incontri finalizzati alla risoluzione del gravissimo problema che affligge tutta la fascia costiera locale posta entro i trecento metri dalla battigia, con la Regione Lazio, rappresentata dall’On. Zappalà e dai suoi tecnici, delle modificazioni che sarebbero state apportate al Piano d’Utilizzazione degli Arenili di Santa Marinella e Santa Severa e dei nuovi approdi. “La carenza di notizie certe sui punti sopra descritti – dice il segretario del Sib Danny Englaro – ci ha costretto a rinviare le risoluzioni da prendere in merito a queste tematiche alla prossima settimana, rappresentando fin d’ora l’estremo disagio dell’intera categoria, sottoposta a discriminanti incertezze alle porte della stagione balneare 2011. Questo settore sta subendo danni non indifferenti per le incertezze delle istituzioni – conclude Englaro – per questo siamo costretti a scendere in piazza per far valere i nostri diritti”.

ULTIME NEWS