Pubblicato il

Cozzolino, un rinvio per decidere sui riti alternativi

INCIDENTECIVITAVECCHIA – E’ terminato con un breve rinvio il processo a carico di cinque imputati, tutti accusati, con responsabilità diverse, per la morte di Michele Cozzolino, l’operaio vittima di un incidente sul lavoro al cantiere Enel di Tvn. Il processo in realtà è formalmente iniziato solamente per quattro dei cinque imputati in quanto, a causa della mancata notifica dell’avviso di fissazione dell’udienza ad un avvocato difensore, il giudice ha deciso si separare la posizione processuale di quest’ultimo, ordinando che venisse rinnovata la comunicazione. Per i restanti quattro, invece, il giudice, su sollecitazione dei difensori, ha rinviato il processo al prossimo 1 luglio. Gli imputati decideranno se proseguire il processo nelle forme del rito ordinario oppure scegliere di beneficiare delle diminuzioni di pena attraverso riti alternativi. Nell’udienza, inoltre, il gup Filocamo ha ammesso, in qualità di parte civile, i familiari della vittima.

ULTIME NEWS