Pubblicato il

Crepe sul palazzo comunale: è polemica

Tarquinia. Il Pdl attacca l'amministrazione Mazzola: "fa acqua da tutte le parti"’  L’assessore Ranucci e il sindaco si difendono: «Presto il problema sarà risolto»

Tarquinia. Il Pdl attacca l'amministrazione Mazzola: "fa acqua da tutte le parti"’  L’assessore Ranucci e il sindaco si difendono: «Presto il problema sarà risolto»

TARQUINIA – I lavori sono stati conclusi pochi giorni prima di Pasqua. Non sono trascorse neanche due settimane che già lungo il muro della facciata del palazzo comunale sono apparse le prime crepe. Martedì mattina alcuni operai sono dovuti intervenire in fretta e furia su sollecitazione del sindaco Mazzola per tamponare il problema apparso lungo quasi tutta la facciata dell’antico edificio, a circa un metro da terra, dove si è creata una fessura nell’intonaco. Sull’episodio interviene il centrodestra che parla di un’amministrazione comunale che continua a “fare acqua da tutte le parti”. “Abbiamo assistito ad uno spettacolo incredibile – tuonano dal Pdl – Sappiamo che la ditta incaricata ha eseguito i lavori avvalendosi della consulenza di importanti esperti ed ha utilizzato solo materiali e prodotti di prim’ordine. Nonostante ciò, gli operai armati di martello e scalpello, martedì mattina hanno dovuto demolire parte del muro. Lo spettacolo che si presenta ai passanti è veramente desolante”. “Ricordiamo che – tuonano dal centrodestra – appena una decina di giorni fa, l’assessore ai Lavori pubblici Anselmo Ranucci annunciò trionfalmente il termine dei lavori di restauro. Oggi la “doccia fredda” che “gela” i facili entusiasmi dell’amministrazione Mazzola. Ci domandiamo quali siano state le cause di questo grave inconveniente. Forse la fretta di terminare i lavori prima della processione pasquale? Oppure si è trattato di un evento non prevedibile? Comunque sia, questa vicenda è l’ennesimo “buco nell’acqua” dell’amministrazione Mazzola, sulla quale i cittadini avranno modo di riflettere”. A stretto giro di posta la risposta del sindaco Mazzola e dell’assessore Ranucci: “Il Pdl non sa più a che santi votarsi per avere un po’ di visibilità. Invece di essere felice per un’amministrazione attenta nel verificare che le opere realizzate siano eseguite in modo corretto, la minoranza si mostra in tutta la sua inconsistenza politica – proseguono – Il Pdl tenta di aggrapparsi a qualsiasi cosa pur di non affogare nel mare dell’anonimato. Nessuna proposta concreta, nessuna progettualità, nessuna volontà di aprire un confronto costruttivo con la maggioranza. Niente di niente: solo sterili polemiche fini a se stesse che non lasciano traccia». Il primo cittadino e l’assessore Ranucci sottolineano poi come per l’opposizione questo tipo di problemi non si è mai presentato, perché in cinque anni alla guida della città non hai mai realizzato un’opera importante: «Tanto meno il recupero del palazzo comunale. Comunque sia, una volta constatato il difetto, abbiamo immediatamente sollecitato la ditta a intervenire. Gli operai sono così entrati in azione. In pochi giorni tutto sarà risolto e la facciata dell’edificio sarà ancora più splendida».

ULTIME NEWS