Pubblicato il

Dai sindacati l'invito ai sindaci alla mobilitazione

CIVITAVECCHIA – Avviare tavoli di concertazione ed essere parte attiva nell’ambito delle iniziative di mobilitazione a difesa del territorio previste per settembre. Sono queste le richiesta che Cgil, Cisl e Uil hanno inviato, in maniera unitaria, ai sindaci dei comuni di Allumiere, Cerveteri, Civitavecchia, Ladispoli, Santa Marinella, Tolfa e, per conoscenza, alla Presidente della Regione Lazio, all’indomani dei paventati ed ulteriori tagli alla sanità locale che rischiano di mettere ancora più in crisi i servizi erogati dalla Asl RmF. Il rischio di chiusura del reparto di oncologia del San Paolo, la riduzione dei servizi a ginecologia, il venir meno delle cure per le malattie infettive e il possibile taglio anche a servizi di salute mentale preoccupano le tre sigle sindacali. «Cogliamo l’occasione – hanno aggiunto – anche per sollecitare l’apertura di tavoli di concertazione per affrontare le ricadute dei minori trasferimenti agli enti locali, disposti dalla manovra economica correttiva emanata dal Governo, che rischiano di determinare tagli sui servizi, in particolare su quelli sociali».

ULTIME NEWS