Pubblicato il

Dalla Regione pioggia di euro per la riqualificazione delle coste

 Su proposta dell’assessore allo Sviluppo Economico, Ricerca, Innovazione e Turismo della Regione Lazio, Claudio Mancini, la giunta Marrazzo ha approvato in prima lettura il “Piano degli interventi straordinari per lo sviluppo economico del litorale laziale”, un Piano pluriennale finanziato dalla Regione con un totale di oltre 48.433.000 euro fino al 2011″. “Con questa operazione avviamo un ampio programma di interventi per riqualificare le nostre coste, le spiagge e i lungomare dei centri urbani e storici che si affacciano sul litorale, con l’obiettivo di migliorarne le condizioni di vivibilità e renderli più accessibili e fruibili, sia per i residenti che per i turisti”, dichiara in una nota l’assessore Claudio Mancini, che parla di un ‘Giubileo’ del mare, lanciando un parallelo con il programma di ristrutturazioni realizzato a Roma nel Duemila. Beneficiari del Fondo Straordinario per lo Sviluppo del Litorale – spiega la nota – sono i 22 Comuni costieri del Lazio e i due Comuni isolani di Ponza e Ventotene, che riceveranno le risorse destinate ai progetti di riqualificazione inseriti nel Piano dopo la concertazione con la Regione, fra i quali interventi di recupero delle aree degradate, di miglioramento dell’arredo urbano sui waterfront, di abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso al mare, di recupero delle aree verdi. La delibera passerà ora al vaglio della commissione competente in consiglio regionale, per poi tornare in giunta per l’approvazione finale. Poi la presentazione dei progetti definitivi da parte dei Comuni, che contribuiranno con una quota di almeno il 10% del finanziamento assegnato per realizzare gli interventi”. “Gli interventi che si realizzeranno – spiega ancora l’assessore allo Sviluppo Economico, Ricerca, Innovazione e Turismo della Regione Lazio, Claudio Mancini – puntano su due obiettivi. Da una parte la riqualificazione dei contesti urbani, con il recupero delle aree degradate e interventi sull’arredo urbano dei lungomare, dall’altro la riqualificazione delle spiagge libere attrezzate, con la realizzazione di strutture per l’accessibilità al mare, l’assistenza e la sicurezza. Il tutto con l’utilizzo di materiali e attrezzature ecocompatibili e con particolare attenzione per l’abbattimento delle barriere architettoniche”. In particolare, al Comune di Roma sono destinati 2.500.000 euro, per interventi che riguardano il municipio di Ostia e che comprendono la riqualificazione e l’arredo urbano di via della Corazzata e via Diego Baffigo, la riqualificazione delle aree verdi e dei giardini che corrono accanto al lungomare Duilio e la riqualificazione delle spiagge di Castel Porziano, con la messa in sicurezza e servizi di primo soccorso. Al Comune di Fiumicino vanno 2.250.000 euro, per la riqualificazione del lungomare di Fregene, tra via Nervi, via Pegli e via della Pineta di Fregene e per la riqualificazione delle spiagge libere attrezzate del lungomare di Focene. Salendo verso Nord, invece, 2.250.000 sono destinati a Ladispoli (per interventi che toccano via Claudia, via Roma, via Trieste e il lungomare M.Polo); 900.000 euro a Cerveteri, per un intervento (riqualificazione delle aree a verde in via Tirreni, via Oriolo e via Campo di Mare, con la realizzazione di una pista ciclabile); 2.450.000 euro a Santa Marinella (tra i progetti previsti, la sistemazione dell’area verde di via Parco dei Tulipani e di spiagge libere). A Civitavecchia va invece un finanziamento di 2.416.100 euro, per 5 interventi (per l’arredo urbano tra via Tarquinia, via Aurelia Nord, Via del Turco Prato, via Lazzaretto;riqualificazione della spiaggia libera del Marangone e della zona del “Piccolo Paradiso”, oltreché dell’arenile di Grossa Aurelia). Al Comune di Tarquinia è assegnato un contributo di 1.800.000 euro (tra i progetti, il ripristino di marciapiedi, interventi di arredo urbano, attrezzature sportive e riqualificazione del waterfront Nereidi, dell’area pedonale di lungomare Tirreni e interventi per l’accessibilità ai disabili a Tarquinia Lido) e a Montalto di Castro un finanziamento di 1.875.000 euro (sistemazione del lungomare Harmine e di aree nella frazione di Pescia Romana). A Sud di Roma, 2.481.700 euro sono destinati al Comune di Pomezia (tra i progetti finanziati, quelli per percorsi ciclopedonali e per il rifacimento di marciapiedi); 2.298.655 euro al Comune di Ardea per 4 interventi (riqualificazione del lungomare di Tor San Lorenzo, lungomare Ardeatina, di Lido dei Pini e di spiagge libere attrezzate). Al Comune di Anzio vanno 2.450.000 euro per 9 interventi (tra cui lavori di arredo urbano sul lungomare di via Ardeatina ed Enea, opere di valorizzazione in località “acqua del Turco” e di riqualificazione di spiagge libere); a Nettuno 2.197.000 euro (per interventi che toccano, fra le varie zone, anche il borgo medievale e la riviera degli Egidi). Al Comune di Latina vengono destinati 2.230.400 euro (fra le opere previste, una pista ciclabile tra il parcheggio a Borgo Grappa e Rio Martino, il completamento dei marciapiedi sul lungomare nel tratto Foce Verde Capo Portire, riqualificazione e e realizzazione di servizi con accesso ai disabili sulle spiagge libere). A Sabaudia 2milioni di euro, sempre per interventi di riqualificazione, a San Felice Circeo 1.197.000 euro, a Terracina 2.250.000 euro e a Sperlonga 2.475.000 euro. Al Comune di Gaeta sono destinati 1.794.000 euro (per la riqualificazione del quartiere Serapo-Fontania e del lungomare), 1.080.000 euro al Comune di Itri (per interventi come la riqualificazione di Punta dello Scarpone e di Punta Cetarola), mentre a Formia vanno 2.295.000 euro per 4 interventi (arredo e riqualificazione di aree pubbliche, interventi per la valorizzazione del centro urbano e del litorale, per il completamento del parcheggio multipiano delle poste e per la riqualificazione degli accessi alle spiagge). È di 2.094.900 euro il finanziamento per il Comune di Minturno (per opere di restyling, illuminazione pubblica, recupero aree pedonali e di sosta sul lungomare di Scauri). Infine, al Comune di Ponza sono destinati 418mila euro (interventi in località S.Antonio) e a Ventotene 2.340.000 euro (fra gli interventi, quelli sulla spiaggia di Calanave, a piazza Castello e piazza della Chiesa).

ULTIME NEWS