Pubblicato il

Dalla Regione tagli anche al Polo Idrogeno

CIVITAVECCHIA – “La Polverini mette in ginocchio l’innovazione tecnologica e la depurazione delle acque della nostra regione. Con il taglio di 10 milioni di euro alle energie “intelligenti”, le rinnovabili della Regione Lazio, è stato tagliato il sostegno al Polo di ricerca sull’idrogeno e al Polo di ricerca sul solare organico”. Lo dichiara Angelo Bonelli, capogruppo regionale e presidente nazionale dei Verdi. “Si tratta di due centri d’eccellenza dell’innovazione tecnologica della nostra regione, all’avanguardia nel mondo. In particolar modo il Polo del solare organico è il primo centro al Mondo che ha sviluppato il brevetto sul fotovoltaico organico, che applica il principio fotovoltaio per la produzione di energia realizzando pannelli fotovoltaici con fibre vegetali. Il polo all’idrogeno invece è un centro di altissimo livello, primo in Europa, realizzato a Civitavecchia, che produce idrogeno come vettore di alimentazione di autobus”. Prosegue il leader ecologista. “In questi due centri, sono già decine le piccole e medie imprese che hanno fatto investimenti usando le tecnologie prodotte da questi laboratori. La giunta Polverini ha completamente definanziato gli interventi a sostegno di queste aree. Altrettanto gravi sono i tagli per la depurazione delle acque per 20 milioni di euro e il definanziamento del fondo per la lotta all’abusivismo edilizio. Questo governo- conclude Bonelli – in linea con quello che sta facendo Tremonti, sta mettendo in ginocchio questa regione con scelte inaccettabili”.

ULTIME NEWS