Pubblicato il

De Francesco e Lombardi si sono dimessi

Politica e magistratura. Romagnuolo prenderà il posto del supermanager

Politica e magistratura. Romagnuolo prenderà il posto del supermanager

CIVITAVECCHIA – I fatti politici si intersecano con quelli giudiziari e sul tavolo del primo cittadino in poche ore arrivano ben due lettere di dimissioni. La prima è quella di Vincenzo De Francesco, più moscheriniano di Moscherini, che dopo il caso del misterioso conto corrente aperto a Vicenza, sul quale sono transitati circa 2,3 milioni di euro, anche se non risulta indagato ha preferito mollare. Lo ha fatto dicendosi sereno: « Voglio essere libero di difendermi, senza coinvolgere in alcun modo l’amministrazione comunale e tanto meno il Sindaco Moscherini – si legge in una nota – perciò ho rimesso il mio incarico nelle sue mani. Ringrazio comunque tutti per questi anni di mandato e per l’esperienza politica, che mi ha insegnato tante cose. Ma non credevo di dover imparare anche quanta cattiveria politica esista in questa città». Incarico che il Sindaco assumerà ad interim, in attesa del rimpasto di giunta al quale si potrebbe arrivare già fra due settimane, come confermato proprio dal primo cittadino. Ma le sorprese non finiscono qui. La sentenza della Corte dei Conti, che insieme a Renda e Cutellè condanna Massimo Felice Lombardi a pagare 36 mila euro per un danno subito dall’Etm sul servizio merci, non ha lasciato indifferente il supermanager che pur conservando gli altri incarichi a lui affidati dal Pincio, si è dimesso da amministratore unico della municipalizzata dei trasporti, per potersi difendere in maniera libera da una condanna che ritiene ingiusta. Sull’episodio è intervenuto Moscherini: «Un incidente di cui Lombardi è più vittima che carnefice», preannunciando il turnover. Presto ad occupare la poltrona del supermanager ci penserà Alessio Romagnuolo, al momento già al vertice sella Sot ‘‘Argo’’.

ULTIME NEWS