Pubblicato il

De Sio replica a Balloni: "Farebbe bene a pensare ai problemi del suo partito"

CIVITAVECCHIA – Alessio De Sio non ci sta alle accuse rivolte da Alvaro Balloni (Italia dei Valori) al governo Berlusconi e interviene chiedendo chiarezza nel panorama politico locale in vista della costituzione del Pdl: «Dopo il 27 marzo – afferma l’ex assessore allo Sviluppo – qualcuno verrà a spiegarci come si possa andare avanti con un’amministrazione che abbia al proprio interno un partito come l’Italia dei Valori (di cui rispetto il leader locale Balloni e i suoi aderenti) che da una parte si siede allo stesso tavolo del Pdl e dall’altra attacca Berlusconi e il suo governo senza che nessuno dei consiglieri comunali e assessori sedicenti pidiellini si senta in dovere di dire qualcosa. Balloni pensi al suo di partito, alle malefatte politiche di Di Pietro e ai tanti problemi nazionali dell’IdV». De Sio continua a parlare del 27 marzo, quando «finalmente i nodi verranno al pettine perché si aprirà una stagione di dibattito e di confronto che vedrà perlomeno noi di Freedom pronti a far valere la forza delle idee e la concretezza dei fatti sul nulla e si chi ha l’ovatta in testa». L’esponente di Forza Italia torna a dare dell’incompetente al sindaco Moscherini, evidenziando il degrado in cui è sprofondata Civitavecchia: «E’ indubbio che oggi esistono due Pdl, uno completamente appiattito sul governicchio locale e un altro, guidato da Freedom, libero, autonomo, indipendente, che è pienamente coinvolto nel progetto politico di Berlusconi e Fini ma che ha l’intelligenza e l’umiltà di ragionare con la propria testa». Alessio De Sio parla infine del bando dell’Autorità portuale per la scelta del nuovo segretario generale: «Non mi iscrivo al partito di coloro che senza ragionare con la propria testa strillano ai complotti solo perché suggeriti da qualcuno – dichiara il numero uno di Freedom – ritengo invece che Ciani abbia fatto bene a predisporre un bando e a stabilirne i criteri. Tutto può essere opinabile – conclude De Sio – ma almeno una volta tanto abbiamo dei paletti chiari su una decisione vitale per la città e il suo comprensorio».

ULTIME NEWS