Pubblicato il

Di Gennaro: «Basta personalismi nell’Udc»

Il segretario elogia l’intervento di Pagano che ha gettato acqua sul fuoco delle polemiche sui rincari del servizio mensa scolastica. Pina Tarantino (Unicef): «Un provvedimento non a favore dell’infanzia e dell’adolescenza»

Il segretario elogia l’intervento di Pagano che ha gettato acqua sul fuoco delle polemiche sui rincari del servizio mensa scolastica. Pina Tarantino (Unicef): «Un provvedimento non a favore dell’infanzia e dell’adolescenza»

CIVITAVECCHIA – Tiene ancora banco il dibattito sul rincaro delle mense scolastiche. Dopo l’intervento del presidente del coordinamento Udc della Provincia di Roma, Michele Pagano atto a bacchettare il consigliere comunale Mirko Mecozzi, intervenuto polemicamente sulla questione, elogiando così l’operato dell’assessore alla Pubblica istruzione Gino Vinaccia, interviene anche il segretario dell’Udc di Civitavecchia Marco Di Gennaro: «L’intervento di Michele Pagano rende ragione del dibattito, certo non stupido, che si è acceso anche in seno all’Udc di Civitavecchia sull’aumento della retta per la mensa scolastica, riconoscendo l’inevitabile onere che graverà sulle famiglie – ha detto Di Gennaro – e auspicando il massimo sforzo perché questo onere sia distribuito nella maniera meno dolorosa per le famiglie meno abbienti. Sono lieto di constatare che abbiamo la stessa idea di partito. In un partito come nel gioco del calcio, quello che è importante è il gioco di squadra. Non c’è spazio per personalismi fini a se stessi. Nel partito – ha concluso – si condivide e si decide insieme».
E sul rincaro delle mense interviene anche il comitato Unicef di Civitavecchia: «In questi giorni leggiamo con dispiacere provvedimenti certamente non a favore dell’infanzia e dell’adolescenza, chiusura di spazi per i bambini, aumenti delle quote per la mensa scolastica – ha dichiarato la referente locale Pina Tarantino – Noi volontari in questi anni abbiamo sensibilizzato costantemente le Istituzioni e con il nostro costante impegno avevamo visto nascere i consigli comunali dei giovani con i consiglieri. Dove sono? – si domanda Tarantino – I politici dovrebbero coinvolgere e avvalersi della capacità di molti adolescenti, dare loro uno stimolo per una partecipazione attiva alla vita politica, proprio attraverso il consiglio comunale dei giovani, che è uno strumento importante che permetterebbe ai ragazzi – conclude – di presentare il proprio punto di vista e i suggerimenti per tutto ciò che li riguarda».

ULTIME NEWS