Pubblicato il

Differenziata, a maggio il primo stralcio

SANTA MARINELLA. Anche nella Perla conto alla rovescia per il cambiamento radicale nello smaltimento dei rifiuti Tanti cittadini hanno ascolato nella sala grande della biblioteca tutte le spiegazioni fornite dall’amministrazione comunale Il sindaco Roberto Bacheca ha mostrato la compostiera dove dovrà essere gettato l’umido

SANTA MARINELLA. Anche nella Perla conto alla rovescia per il cambiamento radicale nello smaltimento dei rifiuti Tanti cittadini hanno ascolato nella sala grande della biblioteca tutte le spiegazioni fornite dall’amministrazione comunale Il sindaco Roberto Bacheca ha mostrato la compostiera dove dovrà essere gettato l’umido

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – A maggio, partirà il primo stralcio del progetto della raccolta differenziata ‘‘porta a porta’’, che cambierà radicalmente il modo di interpretare lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Le fasi che precederanno questo epocale sistema di trattare l’immondizia prodotta dai cittadini, sono state illustrate nel corso di una seduta pubblica a cui hanno preso parte il sindaco Roberto Bacheca e il delegato all’ambiente Giampiero Rossanese. Nella sala della Biblioteca Comunale presa d’assalto da tantissimi cittadini, si è cercato di dare una vera e propria informativa ai presenti sul sistema di compostaggio domestico, in prossimità dell’avvio della raccolta differenziata. E’ stato spiegato in grandi linee come saranno divisi i vari materiali che dovranno essere accumulati in appositi contenitori, tra i quali la plastica, la carta e il vetro, mentre è stato mostrato un serbatoio particolare chiamato compostiera, che servirà per inserire i rifiuti umidi. Per ritirare questo serbatoio, che verrà consegnato a tutte le famiglie in modo del tutto gratuito, è indispensabile compilare un apposito modulo da ritirare presso l’ufficio tecnico del Comune in Lungomare G. Marconi. «Ci stiamo definitivamente avviando – ha dichiarato il Sindaco – alla raccolta differenziata “porta a porta”, che molto presumibilmente avvieremo in primavera, sperimentandola inizialmente nei Rioni Valdambrini e Fiori, per poi proseguire, magari dopo la stagione estiva, estendendola a tutta la città». «I vantaggi del nuovo sistema – aggiunge Bacheca – sono innumerevoli. Innanzi tutto uno spazzamento della città in maniera più efficace e continuativa, attraverso un programma che stileremo con la nuova società, considerando l’intensità abitativa ed il traffico veicolare. Ci sarà uno sportello dove poter avere informazioni al riguardo ed un numero verde dove segnalare eventuali problematiche. Riqualificheremo inoltre l’area ecologica della Perazzeta, che oggi versa in condizioni a dir poco fatiscenti. Tutto il servizio di raccolta dei rifiuti sarà più capillare ed efficiente, con l’eliminazione degli attuali contenitori della spazzatura, il che vuol dire una città più pulita e decorosa». «Un grande passo di civiltà – conclude il Sindaco – del quale sono convinto che i nostri concittadini risponderanno in maniera collaborativa e positiva per il miglioramento dell’ambiente».

ULTIME NEWS