Pubblicato il

Differenziata, il 40% delle famiglie allumierasche ha già ritirato il kit

L’assessore all’Ambiente Enrica Artebani: «Un’ottima risposta per un progetto ambizioso»

L’assessore all’Ambiente Enrica Artebani: «Un’ottima risposta per un progetto ambizioso»

ALLUMIERE – Mentre nel comprensorio ancora la differenziata è lontana anni luce, ad Allumiere prosegue invece alacremente e senza sosta il cammino che porterà i collinari a differenziare ben il 50% dei rifiuti e il Comune provvederà alla raccolta porta a porta. «Dopo la miriade di riunioni che hanno visto partecipare tutto il mondo dell’associazionismo locale – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Enrica Artebani – è prevista anche un’altra assemblea pubblica che si terrà presso l’auditorium comunale prima della data ufficiale d’inizio della raccolta porta a porta. Con viva soddisfazione voglio evidenziare l’alto senso civico dei cittadini di Allumiere che spontaneamente ed in soli tre giorni, hanno ritirato il kit necessario alla separazione dei rifiuti domestici, nella misura del 40% delle famiglie». Achi non ha ancora provveduto a ritirare i kit l’assessore Artebani ricorda che è possibile farlo dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 17 alle 19,30 presso il centro Avis sito in piazza della Repubblica. Gli eco volontari, in questo spazio di tempo, oltre a distribuire i kit provvederanno anche a dare tutte le informazioni necessarie nonchè l’ecocalendario della raccolta porta che a giorni verrà pubblicato. «Ho sempre affermato che un progetto così ambizioso ed indispensabile per l’ambiente ha bisogno della collaborazione di tutta la cittadinanza; al momento non ci poteva essere risposta migliore. Dopo l’avvento della Zps, il comprensorio ha assunto una valenza ambientale che travalica, non solo gli ambiti regionali, ma si attesta a livello comunitario europeo; le risposte da dare sul tema dei nuovi assetti naturalistici europei devono avere, anche in tema di rifiuti, un denominatore comune: attinenza, conformità e correlazione tra progetti». (R.M.)

ULTIME NEWS