Pubblicato il

Direttore generale in arrivo, l'opposizione tuona contro Bacheca

SANTA MARINELLA – “Il 1° febbraio avremo “finalmente” un direttore generale, con una spesa che si presume intorno ai 100mila euro annui, ma senza che nessun documento di giunta spieghi con quali requisiti è stato scelto, né il perché ne avremmo bisogno”.  I consiglieri di minoranza partono all’attacco dell’amministrazione Bacheca sul caso direttore generale. Alcuni giornali nei mesi scorsi ne avevano già annunciato uno, “peccato – dice l’opposizione – che poi fu inquisito, anche se era già pronta come messa in scena una delibera che invitava chi avesse avuto i requisiti, a presentare i curricula, delibera poi annullata”. “Ora – incalza l’opposizione – un altro atto di giunta incarica il sindaco di nominare un direttore generale di fiducia. Peccato che la fiducia in questione non sia quella del sindaco, ma di un importante esponente politico esterno alla giunta stessa. Questa è l’ennesima cambiale che Bacheca deve pagare e poco importa se il nuovo direttore non dovesse avere i requisiti necessari; in compenso è parente di un notabile politico di Civitavecchia e soprattutto sarà il garante interno dell’importante politico esterno… Si chiama spartizione politica, e non è finita qui. Facciamo anzi qualche previsione sulle prossime scadenze: un nuovo Comandante dei Vigili da nominare dopo il pensionamento dell’attuale, dietro suggerimento di qualche altro importante amico; il project financing della Colonia di Santa Severa da assegnare ad altro ancora sponsor esterno, cambiali che il sindaco pagherà come ha pagato le altre. Se ci sono giovani presenti in consiglio tra le fila della maggioranza capaci di rinunciare ad una tale triste spartizione, li invitiamo a ribellarsi a questo modo di governare, che ancora affossa la nostra città e la nostra dignità politica”.

ULTIME NEWS