Pubblicato il

Discarica ad Allumiere: Mazzola contrario

Il sindaco di Tarquinia, assente all’assemblea pubblica svoltasi in collina, esprime solidarietà a Battilocchio Dopo le critiche di comitati e residenti, il primo cittadino etrusco spiega la politica ambientale: «Molte persone invece di aprire bocca e dar fiato dovrebbero riflettere e informarsi. Noi stiamo lavorando a maniche rimboccate e abbiamo portato la differenziata dal 7% al 27%»

Il sindaco di Tarquinia, assente all’assemblea pubblica svoltasi in collina, esprime solidarietà a Battilocchio Dopo le critiche di comitati e residenti, il primo cittadino etrusco spiega la politica ambientale: «Molte persone invece di aprire bocca e dar fiato dovrebbero riflettere e informarsi. Noi stiamo lavorando a maniche rimboccate e abbiamo portato la differenziata dal 7% al 27%»

MAUROdi ROMINA MOSCONI

ALLUMIERE – «Non ero all’assemblea pubblica ad Allumiere perchè sono stato impegnato in un altro precedente impegno, ma come ho ripetuto più volte io sono solidale con l’amico Battilocchio e contro l’ipotesi discarica». Ad esprimersi così è stato il sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola, il quale ha risposto in merito ad alcuni attacchi nei suoi confronti mossi da chi non ha ben digerito la sua assenza all’assemblea anti discarica tenutasi in collina mercoledì e alla quale hanno partecipato le massime cariche di Palazo Valentini e della Pisana, i rappresentanti istituzionali dei comuni del comprensorio e anche i politici di questo territorio. «Molte persone invece di aprire bocca e dar fiato dovrebbero riflettere e informarsi – ha proseguito Mazzola – nel nostro comune stiamo lavorando a maniche rimboccate e a testa bassa in tema di ambiente e nella raccolta differenziata stiamo avanzando a grandi passi». A proposito di differenziata a Tarquinia è stata infatti espletata la gara europea per il porta a porta che porterà il comune etrusco nel 2012 ad avere uan differenziazione pari al 66% (35-60-66% nell’arco dei tre anni del programma). «Abbiamo portato la differenziata dal 7 che abbiamo ereditato al 27% attuale, grazie ad un grande lavoro svolto in sinergia con l’ufficio Ambiente – ha spiegato l’ex delegato Sando Celli – abbiamo attivato servizi di raccolta di rifiuti ingombranti e di raccoglimento carta; abbiamo previsto 2 isole ecologiche per il periodo estivo al Lido, stiamo portando avanti nelle scuole un progetto di formazione e le abbaimo dotate di cassonetti per la differenziazione dei rifiuti. Durante l’estate poi abbaimo dotato tutte le attività commerciali al Lido di cassonetti ad hoc per la differenziata e abbiamo provveduto alla raccolta porta a porta». Sempre Celli poi ha spiegato che «Tarquinia possiede un’ecoarea in prossimità della Cartiera, che esisteva già sotto la giunta Giulivi, ma che sotto l’attuale amministrazione è stata rinnovata e potenziata». Il sindaco Mazzola, che dopo il minirimpasto ha assunto anche la delega all’Ambiente, ha chiuso il suo intervento ricordando che «con l’ausilio di tecnici esperti si partirà anche con una campagna di informazione e promozione della differenziata» e che sta «progettando tutta una serie di iniziative informative e di rispetto dell’ambiente».

ULTIME NEWS