Pubblicato il

Due casette: scuola ancora chiusa

Posticipata l'apertura a causa dei ritardo dei lavori sul piazzale dovuto al maltempo

Posticipata l'apertura a causa dei ritardo dei lavori sul piazzale dovuto al maltempo

CERVETERI – “Ancora nell’armadio quaderni e zaini per i 108 alunni della scuola elementare delle frazione etrusca Due Casette, il primo giorno di scuola per loro sembra proprio non voler arrivare. I prefabbricati, che andranno a sosituire il plesso scolastico inagibile dallo scorso giugno, sono pronti ad accogliere scolari e docenti, ma i cancelli rimangono serrati a causa dei mancati lavori al piazzale che circonda la struttura. Il fango e la terra impediscono l’accesso alle aule, e la pioggia incessante degli ultimi giorni ha trasformato l’area in un pantano. La campanella sarebbe dovuta suonare oggi, con già sette giorni di “assenza gustificata” nel piano didattico regionale, ma per ora le lezioni di matematica e di italiano sono posticipate a data da destinarsi. ” Il maltempo impedisce ai lavori di andare avanti – afferma Giuseppe Zito- assessore alla Pubblica istruzione – le strutture sono agibili e collaudate, ma non possiamo fare stime sulla loro apertura, dobbiamo solo aspettare che le condizioni metereologiche ci consentano di rendere operativi i cantieri”. I lavori per la costruzione del piazzale ammontano ad oltre settantamila euro, già stanziati per la gettata di cemento, la costruzione di passaggi pedonali e la messa in sicurezza del cortile. ” I bambini recuperaranno tutti i giorni persi – continua Zito -la scuola resterà aperta durante le elezioni regionali”. Tra i genitori c’è chi aspetta pazientemenete e chi lamenta i primi malumori ” finchè la terra non si asciuga non è possibile operare, sono giorni che aspettiamo, e la scuola è iniziata quasi in tutta Italia – affermano – se la situazione non migliora accompegneremo i figli a scuola in mezzo al fango, ma non possiamo continuare a lasciarli a casa””

ULTIME NEWS