Pubblicato il

Due milioni di euro per la messa in sicurezza dei fiumi

Tarquinia. Li ha stanziati la Regione Lazio dopo il grido d’allarme dei cittadini e dell’Università Agraria Parroncini e Zaratti: «Saranno effettuati interventi di manutenzione straordinaria sugli argini del Marta e del Mignone»

Tarquinia. Li ha stanziati la Regione Lazio dopo il grido d’allarme dei cittadini e dell’Università Agraria Parroncini e Zaratti: «Saranno effettuati interventi di manutenzione straordinaria sugli argini del Marta e del Mignone»

LAVORITARQUINIA – Dopo l’sos lanciato da cittadini e dall’Università Agraria pronta anche a procedere a suon di denunce per ‘‘danno temuto’’ arriva pronta la risposta sulla messa in sicurezza dei fiumi Marta e Mignone. La tragedia di Messina ha infatti gettato nell’angoscia i tarquiniesi da anni alle prese con il rischio esondazione dei due fiumi messi in sicurezza solo parzialmente. «Sul controllo del territorio e gli interventi da predisporre per garantire la sicurezza delle persone e dell’ambiente – assicurano però gli assessori regionali Filiberto Zaratti, all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli, e Giuseppe Parroncini, agli Enti Locali – La Regione Lazio sta predisponendo in tempo reale ogni tipo di atto per fronteggiare eventuali straordinarie forme di precipitazioni piovose». Il presidente dell’Università Agraria di Tarquinia, Alessandro Antonelli, aveva parlato di possibili situazioni a rischio del fiume Marta in caso di peggioramento delle condizioni atmosferiche che potrebbero portare, secondo l’Ente, a esondazioni in caso di alluvione nella zona del viterbese. «Come noto a tutti – spiegano Zaratti e Parroncini – la Regione Lazio non si è limitata a realizzare l’opera di sistemazione idraulica che ha messo in sicurezza gli abitati di Tarquinia e Marina Velka, ma ha avviato gli studi e le progettazioni per assicurare dalle piene dei due fiumi i territori del basso viterbese». «Nel contempo – aggiungono i due assessori – abbiamo finanziato con 2 milioni di euro gli interventi di manutenzione straordinaria sulle intere aste fluviali del Marta e del Mignone. Sono in corso di ultimazione le procedure per l’assegnazione dei lavori, al termine dei quali sarà possibile intervenire in tempo utile per fronteggiare in condizioni di assoluta tranquillità la prossima stagione invernale». «Tutte queste operazioni sono state portate a compimento mediante l’ausilio dell’Ardis, che da sempre si distingue per l’alta professionalità che la caratterizza». «E’ un esempio questo di come la giunta Marrazzo – concludono gli assessori – riesca ad essere costantemente attenta alle esigenze del territorio. Più che mai su questi argomenti che, alla luce delle tragiche notizie che giungono dal messinese, impongono una maggiore necessità di tranquillizzare l’opinione pubblica sul fatto che si stanno mettendo in campo le iniziative più idonee per prevenire i rischi derivanti da imprevedibili manifestazioni atmosferiche di portata eccezionale».

ULTIME NEWS