Pubblicato il

Educazione civica nelle scuole, al via numerose iniziative promosse dal Comune di Tarquinia

TARQUINIA – Educazione civica nelle scuole, al via numerose iniziative promosse dal Comune di Tarquinia. Gli studenti delle scuole di Tarquinia a lezione di educazione civica. Il Comune, in collaborazione con gli istituti della città, ha dato il via a una serie di percorsi didattici inerenti alle tematiche della materia che si svolgeranno durante l’anno scolastico, per concludersi nel giugno 2010. L’iniziativa, che coinvolge elementari, medie e superiori, si pone come obiettivo quello di elevare il senso di responsabilità verso la costruzione di una convivenza civile e rispettosa degli altri. Ogni istituto, inoltre, presenterà progetti per migliorare l’attività didattica che saranno votati dagli studenti. Quello che avrà ottenuto il consenso maggiore otterrà un finanziamento dell’Amministrazione per la sua realizzazione. I primi ad andare alle urne sono stati gli alunni della scuola elementare “Corrado e Mario Nardi” che, venerdì 4 dicembre, alla presenza del sindaco Mauro Mazzola e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Sandro Celli, hanno espresso la loro preferenza. «Pensiamo che il mondo della scuola debba mettere al centro i giovani aiutandoli a diventare cittadini consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri. – ha affermato il sindaco Mauro Mazzola – Le iniziative dell’Amministrazione vanno in questa direzione e, in proposito, vorrei sottolineare il nuovo modo di collaborare con questa scuola e quelle dell’infanzia, grazie all’impegno del direttore Angelo Maria Contadini». Il risultato della votazione sarà ufficializzato in un incontro nella sala consigliare del palazzo comunale, che avrà luogo sabato 14 dicembre. Sabato 5 dicembre saranno invece gli studenti della scuola media “Ettore Sacconi” a esprimere il loro parere, mentre a seguire sarà la volta dei ragazzi dell’ISIS (Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore). «Queste iniziative sono un nuovo approdo del percorso che l’Amministrazione ha intrapreso per avvicinare il mondo giovanile e quello delle scuole, dedicando a queste ultime il 2010. – ha dichiarato l’assessore Celli – Inoltre, vorrei evidenziare come siano gli stessi studenti a scegliere quali aspetti dell’attività didattica debbano essere potenziati. Un aspetto questo importante in quanto, votando i progetti che meglio soddisfano le loro esigenze, essi possono sviluppare la capacità di opinione e diventare protagonisti del loro futuro, autodeterminandosi».

ULTIME NEWS